China Justice Observer China

?

IngleseAraboCinese (semplificato)OlandeseFranceseTedescoHindiItalianoGiapponeseCoreanoPortogheseRussoSpagnolosvedeseebraicoIndonesianovietnamitatailandeseTurcoMalay

Approfondire l'assistenza giudiziaria interregionale, sostenere e migliorare il principio "Un paese, due sistemi" - Commenti sull'accordo supplementare sull'applicazione reciproca dei lodi arbitrali tra la Cina continentale e la RASK

Ven, 25 dicembre 2020
Categorie: Approfondimenti
Collaboratori: Jin Huang 黄 进
Editor: Yanru Chen

Avatar

 

L'accordo supplementare sull'esecuzione reciproca dei lodi arbitrali tra la regione continentale e la RAS di Hong Kong (2020) fornisce un'interpretazione dettagliata sull'esecuzione reciproca dei lodi arbitrali e perfeziona ulteriormente il sistema di assistenza giudiziaria interregionale.

Dal ritorno di Hong Kong alla Cina, soprattutto da quando la Cina ha promosso la costruzione della Greater Bay Area Guangdong-Hong Kong-Macao (粤 港澳 大 湾区), accompagnata dalla comunicazione e dalla cooperazione continua e sempre più approfondita tra la Cina continentale e Hong Kong, ci sono stati un numero crescente e controversie legali diversificate e questioni riguardanti sia la Cina continentale che Hong Kong. In questo contesto, prevenire e risolvere efficacemente le controversie, rispondere ai bisogni sociali e superare i confini legali sono diventati i compiti centrali dell'assistenza giudiziaria interregionale nella nuova era. L'approfondimento dell'assistenza giudiziaria interregionale è una misura pragmatica per attuare il principio "Un paese, due sistemi" e la Legge fondamentale della Regione amministrativa speciale di Hong Kong della Repubblica popolare cinese ("Legge fondamentale della RAS di Hong Kong") nella campo giudiziario, riguardante la situazione generale del lavoro dello Stato e l'interesse centrale dello Stato. È anche correlato alla prosperità, allo sviluppo e alla stabilità della RAS di Hong Kong.

Articolo 31 del Costituzione della Repubblica popolare cinese pone le basi costituzionali per l'attuazione del principio "Un paese, due sistemi" e fornisce le condizioni costituzionali per lo sviluppo dell'assistenza giudiziaria interregionale. Nel frattempo, l'articolo 95 della Legge fondamentale della RAS di Hong Kong stabilisce che la RAS di Hong Kong può fornire assistenza giudiziaria alle autorità giudiziarie della Cina continentale mediante consultazioni conformi alla legge, fornendo una base istituzionale per l'assistenza giudiziaria interregionale. Il Accordo sulla reciproca applicazione dei lodi arbitrali tra la regione continentale e la regione amministrativa speciale di Hong Kong (关于 内地 与 香港特别行政区 相互 执行 仲裁 裁决 的 安排) ("the Original Arrangement") firmato nel 1999 risolve la questione relativa all'esecuzione reciproca dei lodi arbitrali tra la Cina continentale e Hong Kong SAR, stabilendo un meccanismo pratico e fattibile per lo sviluppo di assistenza giudiziaria interregionale.

Il Accordo supplementare sulla reciproca applicazione dei lodi arbitrali tra la regione amministrativa speciale continentale e di Hong Kong (关于 内地 与 香港特别行政区 相互 执行 仲裁 裁决 的 补充 安排) ("the Supplemental Arrangement") è stato firmato il 27 novembre 2020 a Shenzhen. Sulla base dell'accordo originale, l'accordo supplementare fornisce un'interpretazione dettagliata sul riconoscimento reciproco e sull'esecuzione delle sentenze arbitrali, nonché rivede e aggiunge questioni come le procedure di richiesta per l'esecuzione delle sentenze arbitrali e la conservazione. In generale, l'Accordo Supplementare conferma la tendenza internazionale a facilitare il riconoscimento e l'esecuzione delle sentenze arbitrali, concentrandosi sull'approfondimento dell'assistenza giudiziaria interregionale, promuovendo lo sviluppo coordinato dei sistemi di arbitrato commerciale della terraferma e di Hong Kong, e implementando ulteriormente il “One Paese, due sistemi "e la Legge fondamentale della RAS di Hong Kong. Queste caratteristiche si dimostrano principalmente nei seguenti aspetti.

In primo luogo, l'accordo supplementare arricchisce e sviluppa la disposizione relativa all'assistenza giudiziaria interregionale mediante consultazione secondo la legge, come previsto dall'articolo 95 della Legge fondamentale della RAS di Hong Kong. L'Accordo Supplementare chiarisce il concetto di procedure per l'esecuzione di lodi arbitrali del continente o della RAS di Hong Kong, sottolineando che le "procedure" includono le procedure per il riconoscimento e l'esecuzione dei lodi arbitrali della Repubblica continentale o di Hong Kong. Questo approccio è coerente con gli accordi sulla reciproca applicazione dei lodi arbitrali tra la regione continentale e la regione amministrativa speciale di Macao (关于 内地 与 澳门 特别 行政区 相互 认可 和 执行 仲裁 裁决 的 安排) in termini di formulazione.

In secondo luogo, l'accordo supplementare semplifica il requisito di un elenco di alcune istituzioni arbitrali riconosciute nella terraferma nei procedimenti di esecuzione reciproca dei lodi arbitrali. Prevede direttamente che il tribunale del popolo nella Cina continentale applichi i lodi arbitrali resi ai sensi dell'ordinanza sull'arbitrato di Hong Kong, e i tribunali di Hong Kong SAR applicheranno i lodi arbitrali resi ai sensi del Legge sull'arbitrato della Repubblica popolare cinese ("Legge sull'arbitrato"). L'emendamento è chiaro, rafforza la fiducia reciproca e rimuove il requisito in materia delle istituzioni arbitrali della terraferma, il che rende le procedure più semplici, rapide e pratiche.

In terzo luogo, l'accordo supplementare mira a escludere gli impedimenti per l'applicazione delle sentenze arbitrali di esecuzione e migliorare l'efficienza dell'esecuzione. L'emendamento originale stabilisce che le parti non devono presentare istanze presso i tribunali sia della Cina continentale che di Hong Kong contemporaneamente. Solo quando il risultato dell'esecuzione della sentenza da parte del tribunale di un luogo è insufficiente a soddisfare le passività, il ricorrente può presentare domanda al tribunale di un altro luogo per l'esecuzione delle passività in sospeso. Questa disposizione ovviamente non favorisce una pronta applicazione e la rapida realizzazione dei diritti e degli interessi delle parti. L'accordo supplementare modifica questo approccio, stabilendo che se la parte contro la quale è stata presentata la domanda è domiciliata o ha proprietà sia nella Cina continentale che nella RAS di Hong Kong che possono essere soggette a esecuzione, il richiedente può presentare istanze di esecuzione presso i tribunali della due posti rispettivamente. I tribunali dei due luoghi, su richiesta del tribunale dell'altro luogo, forniscono informazioni sul suo stato di esecuzione del lodo arbitrale. L'importo totale da recuperare dall'esecuzione del lodo arbitrale nei tribunali dei due luoghi non deve superare l'importo determinato nel lodo arbitrale. Questo emendamento non solo facilita l'applicazione da parte delle parti dell'applicazione per mantenere i loro diritti e interessi sulla base dei lodi arbitrali, ma promuove anche la comunicazione di informazioni e la cooperazione tra i tribunali della Cina continentale e della RAS di Hong Kong.

In quarto luogo, l'accordo supplementare chiarisce che il tribunale può, prima o dopo aver accettato la domanda di esecuzione di un lodo arbitrale, imporre misure conservative o obbligatorie a seguito di una domanda della parte interessata e in conformità con la legge del luogo dell'esecuzione. La vitalità dei lodi risiede nella loro esecuzione. Rifiutare la conservazione e le misure obbligatorie impedirà l'esecuzione dei lodi arbitrali dalla radice, il che di conseguenza minerà la vitalità dell'arbitrato.

Infine, l'accordo supplementare chiarisce ulteriormente la portata dell'esecuzione delle sentenze arbitrali e rivede l'esecuzione delle sentenze arbitrali dal punto di vista dei tribunali della regione continentale e della regione amministrativa speciale di Hong Kong. In termini di portata dei lodi arbitrali di Hong Kong eseguiti dai tribunali del popolo continentale, l'accordo supplementare prevede che i lodi emessi ai sensi dell'ordinanza sull'arbitrato di Hong Kong possano essere eseguiti nella Cina continentale. In termini di portata dei lodi arbitrali nella terraferma eseguiti dai tribunali della RAS di Hong Kong, era limitato, come richiesto dall'Accordo originale, ai lodi arbitrali emessi ai sensi della Legge sull'arbitrato da alcune autorità arbitrali riconosciute nel continente nell'elenco fornito dall'Ufficio per gli affari legislativi del Consiglio di Stato tramite l'Ufficio per gli affari di Hong Kong e Macao del Consiglio di Stato). Tuttavia, in conformità con l'Accordo Supplementare, ora i lodi arbitrali emessi da istituzioni arbitrali straniere nella terraferma in conformità con la Legge sull'arbitrato possono essere eseguiti anche a Hong Kong. Inoltre, l'arbitrato ad hoc nella Cina continentale è ancora in fase di esplorazione e l'accordo supplementare lascia spazio allo sviluppo di un arbitrato ad hoc nella Cina continentale. Questa è un'esplorazione dell'integrazione dei sistemi di arbitrato commerciale. Guidato dal principio della coesistenza armoniosa e della cooperazione, mira a promuovere lo sviluppo integrato dell'arbitrato istituzionale e dell'arbitrato ad hoc, dell'arbitrato all'estero e dell'arbitrato domestico.

Basato sul principio "Un paese, due sistemi", il sistema socialista e il sistema capitalista coesistono in un paese. L'attuazione di questo principio è particolarmente importante e notevole nei settori giudiziari relativi a questioni civili e commerciali. L'accordo supplementare si concentra sulla questione della reciproca esecuzione dei lodi arbitrali e perfeziona ulteriormente il sistema di assistenza giudiziaria interregionale, che favorisce il miglioramento della qualità dell'arbitrato nella regione continentale e di Hong Kong, rafforzando la credibilità dell'arbitrato e fornendo servizi giudiziari e salvaguardie per lo sviluppo integrato della regione continentale e della RAS di Hong Kong. L'accordo supplementare è una pratica ed un esempio di successo per sostenere e migliorare il principio "Un paese, due sistemi" e la Legge fondamentale della RAS di Hong Kong nel campo dell'arbitrato e dell'assistenza giudiziaria.

 

 

Foto di copertina di Man Chung (https://unsplash.com/@cmc_sky) su Unsplash

Collaboratori: Jin Huang 黄 进

Salva come PDF

Leggi correlate sul portale delle leggi cinesi

Ti potrebbe piacere anche

Decodificare il punto di svolta: uno sguardo più attento al riconoscimento della bancarotta giapponese da parte della Cina

Questo articolo di follow-up si concentra sull'esame dettagliato del caso Shanghai International Corporation da parte della Corte cinese nel 2023, evidenziando l'importanza della reciprocità nelle procedure fallimentari transfrontaliere e sottolineando l'approccio in evoluzione della Cina al riconoscimento delle sentenze straniere (vedi In re Shanghai International Corporation (2021 ) Hu 03 Xie Wai Ren No.1).

SPC interpreta trattati e pratiche internazionali nei tribunali cinesi

Nel dicembre 2023, la Corte Suprema del Popolo cinese (SPC) ha riaffermato la supremazia dei trattati internazionali sulle leggi nazionali nelle cause civili e commerciali legate all'estero con la sua "Interpretazione su diverse questioni riguardanti l'applicazione dei trattati internazionali e delle pratiche internazionali" (关于审理涉外民商事案件适用国际条约和国际惯例若干问题的解释).

Shanghai Greenlights primo arbitrato ad hoc in Cina

Nel novembre 2023, Shanghai è diventata la prima regione in Cina a legalizzare l’arbitrato ad hoc adottando il “Regolamento sulla promozione dell’istituzione del Centro arbitrale commerciale internazionale a Shanghai”.

La Corte cinese di Wenzhou riconosce la sentenza monetaria di Singapore

Nel 2022, un tribunale cinese locale a Wenzhou, nella provincia di Zhejiang, ha deciso di riconoscere e dare esecuzione a una sentenza pecuniaria emessa dai tribunali statali di Singapore, come evidenziato in uno dei casi tipici relativi alla Belt and Road Initiative (BRI) recentemente pubblicato dal governo cinese Corte Suprema del Popolo (Shuang Lin Construction Pte. Ltd. v. Pan (2022) Zhe 03 Xie Wai Ren No.4).

Si apre a Pechino la conferenza del gruppo arbitrale regionale dell'Asia-Pacifico del 2023

Nel novembre 2023 è iniziata a Pechino la Conferenza del gruppo arbitrale regionale dell'Asia-Pacifico (APRAG), incentrata sull'arbitrato internazionale in tempi di cambiamento, con il Ministero della Giustizia cinese che ha annunciato piani per un progetto pilota del Centro arbitrale commerciale internazionale e l'impegno di Pechino a fornire servizi completi servizi legali.

Crocevia legale: la Corte canadese nega la sentenza sommaria per il riconoscimento della sentenza cinese di fronte a procedimenti paralleli

Nel 2022, la Corte Superiore di Giustizia dell'Ontario del Canada ha rifiutato di emettere una sentenza sommaria per eseguire una sentenza pecuniaria cinese nel contesto di due procedimenti paralleli in Canada, indicando che i due procedimenti avrebbero dovuto procedere insieme in quanto vi era una sovrapposizione fattuale e giuridica, e giudicabili le questioni riguardavano la difesa della giustizia naturale e dell’ordine pubblico (Qingdao Top Steel Industrial Co. Ltd. v. Fasteners & Fittings Inc. 2022 ONSC 279).