China Justice Observer China

?

IngleseAraboCinese (semplificato)OlandeseFranceseTedescoHindiItalianoGiapponeseCoreanoPortogheseRussoSpagnolosvedeseebraicoIndonesianovietnamitatailandeseTurcoMalay

La Corte commerciale internazionale di Pechino emana le linee guida per l'applicazione della Convenzione sull'apostille dell'HCCH del 1961

Avatar

 

Per aiutare le parti a comprendere meglio come i tribunali cinesi applicheranno la Convenzione sull’Apostille dell’HCCH del 1961, la Corte Commerciale Internazionale di Pechino (BICC) ha preparato il “Linee guida per l'interpretazione e l'applicazione della Convenzione che abolisce l'obbligo di legalizzazione degli atti pubblici stranieri” (《取消外国公文书认证要求的公约》理解适用诉讼指引, di seguito le “Linee Guida”).

L’8 marzo 2023 la Cina ha aderito alla “Convenzione sull’abolizione dell’obbligo di legalizzazione di documenti pubblici stranieri” (di seguito la “Convenzione”), entrata in vigore per la Cina il 7 novembre 2023. Tuttavia, molte parti non conoscono la come i tribunali applicheranno questa Convenzione, quindi il BICC ha preparato le Linee guida.

I punti salienti delle Linee Guida sono i seguenti.

  • Per gli Stati contraenti della Convenzione si applica l'apostille, per gli Stati non aderenti alla Convenzione l'autenticazione consolare.
  • Nei casi in cui l'autenticità dei certificati Apostille forniti dalle parti non possa essere confermata durante i processi, la questione può essere deferita al Dipartimento di Cooperazione Internazionale della Corte Suprema del Popolo cinese (SPC).
  • Se un trattato concluso tra la Cina e altri Stati richiede procedure di certificazione più semplificate per firme o sigilli rispetto a quelle della Convenzione, tale trattato prevarrà. Allo stesso modo, se le procedure sono più rigorose di quelle previste dalla Convenzione, prevarrà la Convenzione.
  • Il certificato supporta la verifica online. Per i dettagli, accedere al Sistema di verifica della legalizzazione/apostille (https://consular.mfa.gov.cn/VERIFY/)

Il BICC è il secondo tribunale commerciale locale internazionale istituito in Cina ed è subordinato alla Quarta Corte Intermedia del Popolo di Pechino.

 

Foto di zhang Kaiyv on Unsplash

 

Collaboratori: Team di collaboratori dello staff CJO

Salva come PDF

Ti potrebbe piacere anche

La Cina pubblica casi tipici di attività Forex illegali

Nel dicembre 2023, la Procura Suprema del Popolo (SPP) e l'Amministrazione statale dei cambi (SAFE) hanno pubblicato congiuntamente otto casi tipici di repressione dei crimini illegali sui cambi, evidenziando metodi di occultamento, transazioni complesse e diffusione di informazioni illecite attraverso i social media .

La Cina pubblica casi tipici di crimini legati ai fondi privati

Nel dicembre 2023, la Corte Suprema del Popolo (SPC) e la Procura Suprema del Popolo (SPP) hanno pubblicato congiuntamente cinque casi tipici di crimini legati ai fondi privati, con l'obiettivo di stabilire standard uniformi per la gestione di tali crimini a livello nazionale e la lotta alle attività criminali nel settore dei fondi privati.

SPC rilascia casi di guida IP

Nel dicembre 2023, la Corte Suprema del Popolo cinese ha emesso la sua 39a serie di casi guida incentrati sui diritti di proprietà intellettuale, che coprono vari aspetti come controversie sulla violazione dei diritti di proprietà intellettuale, proprietà di brevetti e proprietà di copyright.

La SPC pubblica l'interpretazione giudiziaria sul diritto contrattuale

Nel dicembre 2023, la Corte Suprema del Popolo cinese ha emesso un'interpretazione giudiziaria sulla sezione relativa ai contratti del codice civile, volta a guidare i tribunali nella decisione delle controversie e a garantire la coerenza dell'applicazione a livello nazionale.

La Corte commerciale internazionale di Pechino emana le linee guida per l'applicazione della Convenzione sull'apostille dell'HCCH del 1961

La Corte commerciale internazionale di Pechino ha pubblicato linee guida che chiariscono l'applicazione della Convenzione sull'apostille HCCH del 1961 in Cina, con l'obiettivo di chiarire le procedure per le parti che non hanno familiarità con la Convenzione e di consentire una circolazione transfrontaliera dei documenti più rapida, più economica e più conveniente.