China Justice Observer China

?

IngleseAraboCinese (semplificato)OlandeseFranceseTedescoHindiItalianoGiapponeseCoreanoPortogheseRussoSpagnolosvedeseebraicoIndonesianovietnamitatailandeseTurcoMalay

Rapporto CJO 2018: riconoscimento ed esecuzione dei lodi arbitrali stranieri in Cina

Gio, 14 mar 2019
Categorie: Approfondimenti

 

Nel 2018, i tribunali cinesi hanno sentito un totale di casi 25 in relazione al riconoscimento e all'esecuzione di sentenze arbitrali straniere.

I. Revisione annuale

I risultati per il riconoscimento e l'esecuzione di questi lodi arbitrali sono i seguenti:

  • 14 lodi arbitrali sono stati riconosciuti ed eseguiti;
  • 1 lodo arbitrale è stato rifiutato di essere riconosciuto ed eseguito;
  • 1 caso in cui la domanda di riconoscimento ed esecuzione di lodi arbitrali è stata respinta;
  • 8 casi in cui i ricorrenti hanno ritirato la domanda di riconoscimento ed esecuzione di sentenze arbitrali;
  • 1 caso in cui la domanda di riconoscimento ed esecuzione del lodo arbitrale è stata trasferita a un altro tribunale competente dal tribunale interessato.

Il numero dei suddetti lodi arbitrali emessi da diverse istituzioni arbitrali o arbitri:

  • 2 Lodi arbitrali emesse dalla Corte Internazionale di Arbitrato della CCI;
  • 2 lodi arbitrali emessi dal Singapore International Arbitration Centre (SIACC);
  • 1 lodo arbitrale emesso dal Korean Commercial Arbitration Board (KCAB, 대한 상사 중재원);
  • 4 lodi arbitrali rilasciati dalla London Maritime Arbitrators Association (LMAA);
  • 4 lodi arbitrali rilasciati dalla International Cotton Association (ICA);
  • 5 Lodi arbitrali rilasciati dalla Federazione delle Associazioni Oli, Semi e Grassi (FOSFA);
  • 1 Lodo arbitrale emesso dalla Corte di Arbitrato per lo Sport (CAS);
  • 1 Lodo arbitrale emesso dalla Corte internazionale di arbitrato commerciale presso la Camera di commercio e industria della Federazione Russa (ICAC, Международный коммерческий арбитражный суд);
  • 3 Lodi arbitrali emessi da arbitri ad hoc o tribunali arbitrali;
  • 2 Lodi arbitrali pronunciati da arbitri o tribunali arbitrali sconosciuti.

Nel 2018, l'unico lodo arbitrale cui è stato rifiutato il riconoscimento e l'esecuzione è stato emesso da un arbitro ad hoc (vedi Caso della domanda di riconoscimento ed esecuzione di un lodo arbitrale della Palmer Maritime Inc. presentata da Patrick O'Donovan a Londra). Il tribunale ha rifiutato di riconoscere ed eseguire il lodo arbitrale in virtù dell'eccezione di ordine pubblico ai sensi dell'articolo V (2) (b) della Convenzione sul riconoscimento e l'esecuzione delle sentenze arbitrali straniere (la Convenzione di New York). La corte ha ritenuto che la convenzione arbitrale interessata nel lodo arbitrale è stata invalidata dal tribunale cinese e, pertanto, il riconoscimento e l'esecuzione del lodo arbitrale sarebbero in violazione dell'ordine pubblico cinese. Per quanto ne sappiamo, era la seconda volta che la Cina si rifiutava di riconoscere e applicare lodi arbitrali stranieri sulla base di politiche pubbliche. (La prima volta in cui la Cina si è rifiutata di riconoscere e applicare le sentenze arbitrali straniere su tale base è stato nel caso di Hemofarm in 2008 (Caso di Hemofarm DD, MAG International Trading Co., Ltd. e richiesta di Surah Media Co., Ltd. per il riconoscimento e l'esecuzione di un lodo arbitrale emesso dalla CPI)). In base al rapporto interno cinese e al meccanismo di revisione, se un tribunale locale intende non riconoscere un lodo arbitrale straniero, deve richiedere l'approvazione della Corte Suprema del Popolo (SPC). Pertanto, riteniamo ragionevolmente che il lodo arbitrale sia stato riesaminato dall'SPC e che l'SPC abbia accettato di non riconoscerlo e applicarlo.

Nel 2018, c'è solo un caso in cui la domanda è stata respinta, sulla base del fatto che il richiedente non soddisfa i requisiti di autenticazione e certificazione previsti dalla legge cinese (cfr. caso di richiesta di riconoscimento ed esecuzione del lodo arbitrale da parte di Sea Dolphin Shipping Ltd. emessa dalla LMAA il 16 maggio 2017). Il richiedente è una società registrata nelle Isole Marshall, un paese che non ha relazioni diplomatiche con la Cina. In tali circostanze, il richiedente deve soddisfare alcuni requisiti speciali in materia di autenticazione e certificazione ai sensi della legge cinese. Considerando che c'è un numero crescente di casi marittimi che coinvolgono società registrate nelle Isole Marshall, questo è sicuramente un caso degno di nota, soprattutto per quelle società che seguono le regole speciali della Cina in materia di autenticazione e certificazione.

II. Sintesi dei casi

1. Un lodo arbitrale ad hoc emesso da un arbitro unico era rifiutato di essere riconosciuto e fatto rispettare

Parole d'ordine: arbitrato ad hoc - convenzione arbitrale - ordine pubblico

Il caso della domanda di Palmer Maritime Inc. per il riconoscimento e l'esecuzione del lodo arbitrale formulata dall'arbitro unico, Patrick O'Donovan a Londra, Regno Unito, il 9 settembre 2016, contro il convenuto, China Animal Husbandry Industry Co., Ltd (Caso n. [2017] Jin 72 Xie Wai Ren n. 1 ([2017] 津 72 协 外 认 1 号)).

Il tribunale marittimo di Tianjin ha registrato il caso il 3 gennaio 2017 e il 21 luglio 2018 ha emesso una sentenza per rifiutare il riconoscimento e l'esecuzione del suddetto lodo arbitrale.

Il richiedente è il noleggiatore a scafo nudo della nave, "TOBA", mentre China Animal Husbandry Industry Co., Ltd ("CAHIC") è il titolare della polizza di carico. Le due parti hanno avuto controversie a causa della perdita di carico durante la spedizione del carico di "TOBA". Il ricorrente ha presentato una richiesta di arbitrato a Londra in conformità con la polizza di carico e il convenuto era assente dal procedimento arbitrale.

Il convenuto ha intentato una causa presso il tribunale marittimo di Guangzhou nel maggio 2016, chiedendo al ricorrente di assumersi la responsabilità per i danni. Il ricorrente ha sollevato un'eccezione alla giurisdizione sulla base del fatto che le due parti avevano una convenzione arbitrale. Il 16 ottobre 2017 (a seguito della pronuncia del suddetto lodo arbitrale ad hoc), la Corte marittima di Guangzhou ha ritenuto che la clausola compromissoria in questione non fosse valida e ha emesso la sentenza "(2016) Yue 72 Min Chu No. 75" (( 2016) 粤 72 民初 75 号) per respingere l'eccezione di giurisdizione del ricorrente. (Nota: il ricorrente è insoddisfatto della sentenza e ha presentato ricorso all'Alta Corte del Popolo del Guangdong, che ha emesso la sentenza di secondo grado "(2017) Yue Min Xia Zhong No.857" ((2017) 粤 民 辖 终 857 号), riaffermando che la clausola compromissoria non è valida. Ma la Corte marittima di Tianjin non ha fatto riferimento a detta sentenza di secondo grado.)

La Corte marittima di Tianjin ha ritenuto che, poiché i tribunali cinesi hanno negato l'esistenza e la validità della clausola compromissoria, il riconoscimento e l'esecuzione del lodo arbitrale ai sensi della clausola compromissoria di cui sopra violerebbe l'ordine pubblico cinese. Di conseguenza, la Corte marittima di Tianjin ha ritenuto che il lodo arbitrale non dovesse essere riconosciuto ai sensi dell'articolo V (2) (b) della Convenzione di New York e della CPL. 

2. La domanda di riconoscimento ed esecuzione del lodo arbitrale presentata dalla LMAA il 16 maggio 2017 era destituito

Parole d'ordine: condizioni formali (autenticazione e certificazione)

Il caso della domanda di Sea Dolphin Shipping Ltd. per il riconoscimento e l'esecuzione del lodo arbitrale emesso dalla LMAA il 16 maggio 2017, contro il convenuto, Xiamen Jianfa Agricultural Products Co., Ltd. (Caso n. [2017] Min 72 Xie Wai Ren n. 1 ([2017] 闽 72 协 外 认 1 号 民事 裁定 书)).

La corte marittima di Xiamen ha emesso una sentenza il 19 dicembre 2018, respingendo la domanda di riconoscimento ed esecuzione del suddetto lodo arbitrale LMAA.

Il ricorrente e il convenuto avevano una controversia sul contratto di noleggio del viaggio e il ricorrente ha presentato domanda di arbitrato alla LMAA. Di conseguenza, la LMAA ha emesso il lodo arbitrale il 16 maggio 2016.

Il tribunale ha ritenuto che il richiedente non soddisfi i requisiti di autenticazione e certificazione previsti dalla legge cinese, e quindi la domanda sarà respinta ai sensi dell'articolo IV 1 (a) della Convenzione di New York. 

La corte ha stabilito che la ricorrente è una società registrata nelle Isole Marshall, un paese che non ha relazioni diplomatiche con la Cina. I documenti di identità e la procura presentati al tribunale dal ricorrente sono stati autenticati dal rappresentante speciale dell'Amministrazione marittima statale delle Isole Marshall e dal Ministero degli affari esteri della Repubblica ellenica in Grecia. Tuttavia, ai sensi dell'art. 524 delle Interpretazioni del 2015 della Corte suprema del popolo sull'applicazione della legge di procedura civile della RPC, in tali circostanze, vale a dire, dove le procedure di autenticazione e certificazione sono richieste ma il paese di domicilio della parte straniera interessata non ha relazioni diplomatiche con la Cina , i documenti pertinenti possono essere prima autenticati da un notaio nel paese di domicilio della parte straniera, essere certificati dall'ambasciata / consolato nel suddetto paese di un paese terzo che ha relazioni diplomatiche con la Repubblica popolare cinese, e successivamente essere certificato dall'ambasciata / consolato della Repubblica popolare cinese nel suddetto paese terzo. È chiaro che il richiedente non soddisfa tali requisiti in materia di autenticazione e certificazione.

3. Il lodo arbitrale n. 21190 / TO emesso dalla Corte penale internazionale era riconosciuto e applicato

Parole d'ordine: accordo arbitrale - due process (service of process)

Il caso della domanda di Glencore Operations South Africa (Pty) Ltd per il riconoscimento e l'esecuzione del lodo arbitrale n. 21190 / TO emesso dall'ICC, contro il convenuto, Northern Heavy Industries Group Co., Ltd. (Caso n. [2018] Liao 01 Xie Wai Ren n. 8 ([2018] 辽 01 协 外 认 8 号)) 

Il caso è stato registrato dal tribunale popolare intermedio di Shenyang della provincia di Liaoning il 14 giugno 2018 e il 6 settembre 2018 è stata emessa una sentenza che approvava la richiesta di riconoscimento ed esecuzione di detta sentenza arbitrale ICC.

La ricorrente e la resistente hanno stipulato accordi di vendita pertinenti il ​​27 maggio 2011. Successivamente, sono sorte controversie tra le due parti in merito alle spese di manutenzione e alle perdite della merce. Il ricorrente ha quindi presentato una richiesta di arbitrato alla Corte penale internazionale e la Corte penale internazionale ha condotto un procedimento arbitrale in Sud Africa e ha emesso un lodo arbitrale il 30 maggio 2017.

La corte ha ritenuto che il lodo arbitrale dovrebbe essere riconosciuto ed eseguito in conformità con la Convenzione di New York e la Legge sulla procedura civile della RPC (CPL).

4. Il lodo arbitrale n. ARB008 / 16 / JC emesso dalla SIAC era riconosciuto e applicato

Parole d'ordine: procedura irregolare (composizione dell'autorità arbitrale) - giusto processo (notifica del processo)

Il caso della domanda di Golden Agri international Pte Ltd per il riconoscimento e l'esecuzione del lodo arbitrale n. ARB008 / 16 / JC emesso dalla SIAC nel 2016, contro il convenuto, Shandong Changhua Industrial Development Co., Ltd. (Caso n. [2017] Lu 11 Xie Wai Ren n. 4 ([2018] 鲁 11 协 外 认 4 号)).

Il caso è stato registrato dalla Corte Intermedia del Popolo di Rizhao della provincia di Shandong il 5 settembre 2017 e il 23 agosto 2018 è stata emessa una sentenza che approvava la domanda di riconoscimento ed esecuzione del suddetto lodo arbitrale SIAC.

Il ricorrente e il convenuto avevano una controversia sul contratto di vendita e il ricorrente ha presentato domanda di arbitrato alla SIAC. La convenuta non ha presentato ricorso e non ha partecipato al procedimento arbitrale. Di conseguenza, il 22 settembre 2016 la SIAC ha emesso il lodo arbitrale di default.

La corte ha ritenuto che il lodo arbitrale dovrebbe essere riconosciuto ed eseguito in conformità con la Convenzione di New York, la CPL e le interpretazioni giudiziarie applicabili. 

5. Due lodi arbitrali emessi dalla LMAA il 1 ° novembre 2016 erano riconosciuto e applicato

Parole chiave: giurisdizione (tribunale competente) - azione legale correlata

Il casi di China Land Shipping Pte. La domanda di Ltd. per il riconoscimento e l'esecuzione di due lodi arbitrali emessa dalla LMAA il 1 ° novembre 2016 contro il convenuto, Conor Shipping Company Limited. (questi due casi sono rispettivamente il caso di "[2018] Jin 72 Min Te No. 2" ([2018] 津 72 民 特 2 号) e il caso di "[2018] Jin 72 Min Te No. 3" ([ 2018] 津 72 民 特 3 号)).

Il tribunale marittimo di Tianjin ha registrato i casi il 16 gennaio 2018 e ha emesso sentenze il 25 maggio 2018, approvando la domanda di riconoscimento ed esecuzione dei suddetti lodi arbitrali LMAA.

Il richiedente e il convenuto hanno firmato un contratto di noleggio a tempo su base di viaggio (TCT) e le due parti hanno avviato un arbitrato presso la LMAA a causa di controversie sulle perdite di carico. Il tribunale arbitrale della LMAA ha emesso due lodi arbitrali il 1 ° novembre 2016. La ricorrente è una società registrata a Singapore mentre la ricorrente è una società registrata in Liberia. I domicili di entrambe le società non si trovano nella Cina continentale.

La corte ha stabilito che il caricatore coinvolto nella disputa sul carico tra le due parti era Tianjin Tiangang International Trade Co., Ltd. ("Tiangang"). Quando ha chiesto il riconoscimento e l'esecuzione del lodo arbitrale della LMAA, il ricorrente ha anche indicato Tiangang come imputato e convenuto come una terza parte nella causa che ha presentato per il recupero.

Ai sensi dell'articolo 3 di "Disposizioni della Corte suprema del popolo su diverse questioni relative al processo di revisione giudiziaria dei casi di arbitrato"(最高人民法院 关于 审理 仲裁 司法 审查 案件 若干 问题 的 规定)," Quando un lodo arbitrale straniero si riferisce a una causa pendente dinanzi a un tribunale popolare, né il luogo del domicilio del convenuto né il luogo della proprietà del il convenuto si trova nella terraferma e il richiedente richiede il riconoscimento del lodo arbitrale straniero, competente per la domanda è il tribunale del popolo dinanzi al quale è pendente la relativa causa ”. Pertanto, il tribunale ha ritenuto che la domanda di riconoscimento ed esecuzione di lodi arbitrali avesse relazione con la suddetta causa pendente, ed era competente a conoscere della causa per il riconoscimento e l'esecuzione dei lodi arbitrali.

La corte ha ritenuto che i lodi arbitrali dovrebbero essere riconosciuti ed eseguiti in conformità con la Convenzione di New York, la CPL e le interpretazioni giudiziarie applicabili.

6. Il lodo arbitrale emesso dalla LMAA il 21 settembre 2017 è stato riconosciuto e applicato

Parole d'ordine: giudizio di default

Il caso di Guangdong Cosco Shipping Heavy Industry Co., Ltd., domanda di riconoscimento ed esecuzione della sentenza arbitrale presentata da LMAA il 21 settembre 2017, contro il convenuto, Bramco. LLC (Caso n. [2018] Yue 72 Xie Wai Ren n. 2 ([2018] 粤 72 协 外 认 2 号)).

Il caso è stato registrato dalla Corte marittima di Guangzhou l'8 agosto 2018 e il 13 novembre 2018 è stata emessa una sentenza del tribunale che approvava la domanda di riconoscimento e di esecuzione del suddetto lodo arbitrale LMAA.

Il ricorrente e il convenuto avevano una controversia sul contratto di adeguamento della nave e il ricorrente ha presentato domanda di arbitrato alla LMAA. Di conseguenza, la LMAA ha emesso il lodo arbitrale il 21 settembre 2017.

La corte ha ritenuto che il lodo arbitrale dovrebbe essere riconosciuto ed eseguito in conformità con la Convenzione di New York, la CPL e le interpretazioni giudiziarie applicabili.

7. Il lodo arbitrale n. A01 / 2012/222 emesso dall'ACI era riconosciuto e applicato

Parole d'ordine: accordo arbitrale - due process (service of process)

Il caso della domanda di Louis Dreyfus Commodities Suisse SA per il riconoscimento e l'esecuzione della sentenza arbitrale n. A01 / 2012/222 emessa dall'ICA, contro la convenuta, Ningbo Future Import & Export Co., Ltd. (Caso n. [2015] Zhe Yong Zhong Que Zi n. 5 ([2015] 浙 甬 仲 确 字 第 5 号)).

Il caso è stato registrato dalla Corte Intermedia del Popolo di Ningbo della provincia di Zhejiang il 7 dicembre 2015 e il 28 gennaio 2018 è stata emessa una sentenza che approvava la richiesta di riconoscimento e di esecuzione del suddetto lodo arbitrale ICA.

Il ricorrente e il convenuto hanno firmato una serie di contratti di vendita di cotone greggio per il periodo da luglio a ottobre 2010. Tuttavia, le parti hanno avuto controversie durante la loro esecuzione. La ricorrente ha quindi presentato una richiesta di arbitrato all'ACI ai sensi della clausola compromissoria ivi contenuta. L'ACI ha emesso un lodo arbitrale il 28 ottobre 2014. La corte ha ritenuto che il lodo arbitrale dovrebbe essere riconosciuto ed eseguito in conformità con la Convenzione di New York e la CPL.

8. Il lodo arbitrale n. A01 / 2012/152 emesso dall'ACI era riconosciuto e applicato

Parole d'ordine: condizioni formali (autenticazione e certificazione) - convenzione arbitrale - difesa giurisdizionale 

Il caso della domanda di JessSmith & Sons Cotton, LLC per il riconoscimento e l'esecuzione della sentenza arbitrale n. A01 / 2012/222 emessa dall'ICA il 26 marzo 2015, contro il convenuto, Shandong Qingrun Import and Export Co., Ltd., Ltd. (Caso n. [2016] Lu 02 Wai Xie Ren Zi n. 3 ([2016] 鲁 02 协 外 认 3 号)).

Il caso è stato registrato dalla Corte Intermedia del Popolo di Qingdao della provincia di Shandong e il 26 aprile 2018 è stata emessa una sentenza che approvava la richiesta di riconoscimento e di esecuzione del suddetto lodo arbitrale ICA.

La ricorrente e la resistente hanno firmato tre contratti di vendita. Tuttavia, le parti hanno avuto controversie durante la loro esecuzione. La ricorrente ha quindi presentato una richiesta di arbitrato all'ACI ai sensi della clausola compromissoria ivi contenuta. L'ICA ha emesso un lodo arbitrale il 26 marzo 2015.

La corte ha ritenuto che il lodo arbitrale dovrebbe essere riconosciuto ed eseguito in conformità con la Convenzione di New York e la CPL.

9. Il lodo arbitrale n. A01 / 2016/01 emesso dall'ACI era riconosciuto e applicato

Parole d'ordine: due process (service of process)

Il caso della domanda di Olam International Limited per il riconoscimento e l'esecuzione della sentenza arbitrale n. A01 / 2016/01 formulata dall'ICA il 5 settembre 2016, contro il convenuto, Zhengzhou Chaoge Spinning Co., Ltd. (Caso n. [2015] Zhe Yong Zhong Que Zi n. 5 ([2015] 浙 甬 仲 确 字 第 5 号)).

Il caso è stato registrato dal tribunale popolare intermedio di Zhengzhou della provincia di Henan il 27 dicembre 2018, approvando la domanda di riconoscimento e di esecuzione del suddetto lodo arbitrale ICA.

La ricorrente e la resistente hanno firmato tre contratti di vendita di cotone greggio. Tuttavia, le parti hanno avuto controversie durante la loro esecuzione. La ricorrente ha quindi presentato una richiesta di arbitrato all'ACI ai sensi della clausola compromissoria ivi contenuta. L'ICA ha emesso un lodo arbitrale il 5 settembre 2016.

La corte ha ritenuto che il lodo arbitrale dovrebbe essere riconosciuto ed eseguito in conformità con la Convenzione di New York e la CPL.

10. Il lodo arbitrale n. 4419 emesso dal FOSFA era riconosciuto e applicato 

Parole d'ordine: giusto processo (avviso adeguato, notificazione del processo) - procedura irregolare (composizione dell'autorità arbitrale) - ordine pubblico (alimenti geneticamente modificati)

Il caso della domanda di Beiliang (Hong Kong) Co., Ltd. per il riconoscimento e l'esecuzione della sentenza arbitrale n. 4419 emessa dal FOSFA, contro il convenuto, Rizhao Xingyujia Trade Co., Ltd. (Caso n. [2016] Lu 11 Xie Wai Ren n. 1 ([2016] 鲁 11 协 外 认 1 号)).

Il caso è stato registrato dal tribunale popolare intermedio di Rizhao della provincia di Shandong il 20 gennaio 2016 e il 9 gennaio 2018 è stata emessa una sentenza che approvava la domanda di riconoscimento ed esecuzione del suddetto lodo arbitrale FOSFA.

Il ricorrente e il convenuto hanno firmato un contratto di vendita e una controversia è sorta perché il convenuto non ha aperto la lettera di credito entro il termine concordato. Il 17 settembre 2014 la ricorrente ha avviato un arbitrato presso il FOSFA. Il 23 giugno 2015 il FOSFA ha emesso un lodo arbitrale.

La resistente ha suggerito che, poiché le merci esportate dal richiedente in Cina in base al contratto di vendita erano soia geneticamente modificata, la vendita della merce in Cina non era conforme alle leggi e ai regolamenti cinesi sui prodotti geneticamente modificati. Pertanto il riconoscimento del suddetto lodo arbitrale era contrario all'ordine pubblico cinese. La corte ha ritenuto che, tuttavia, poiché il lodo arbitrale è stato emesso in base al fatto che il ricorrente ha pagato denaro al convenuto, il riconoscimento di tale lodo arbitrale non avrebbe portato a una violazione dell'ordine pubblico cinese.

La corte ha ritenuto che il lodo arbitrale dovrebbe essere riconosciuto ed eseguito in conformità con la Convenzione di New York, la CPL e le interpretazioni giudiziarie applicabili.

11. Il lodo arbitrale n. 252/2016 emesso dall'ICAC è stato riconosciuto e applicato

Parole d'ordine: accordo arbitrale - giusto processo (avviso adeguato, possibilità di presentare il proprio caso)

Il caso di VALF-RUS, domanda di società a responsabilità limitata per il riconoscimento e l'esecuzione del lodo arbitrale n. 252/2016 emesso dall'ICAC in Russia, contro il convenuto, Zhejiang Taizhou Huangyan Jingzheng Mold Co., Ltd (Caso n. [2018] Zhe 10 Xie Wai Ren n. 1 ([2018] 浙 10 协 外 认 1 号)).

Il caso è stato registrato dalla Corte Intermedia del Popolo di Taizhou della provincia di Zhejiang il 5 febbraio 2018 e il 4 aprile 2018 è stata emessa una sentenza che approvava la richiesta di riconoscimento e di esecuzione del suddetto lodo arbitrale ICAC.

La ricorrente e la resistente hanno firmato un contratto di vendita internazionale di merci. Tuttavia, le parti hanno avuto controversie durante la loro esecuzione e il ricorrente ha quindi presentato una richiesta di arbitrato all'ICAC il 27 dicembre 2016. L'ICAC ha emesso un lodo arbitrale il 3 agosto 2017.

La corte ha ritenuto che il lodo arbitrale dovrebbe essere riconosciuto ed eseguito ai sensi della Convenzione di New York, dei trattati bilaterali Cina-Russia e della CPL.

12. Il lodo arbitrale n. CAS2014 / 0/3791 emesso dal CAS era riconosciuto e applicato

Parole d'ordine: accordo arbitrale - due process (service of process)

Il caso della domanda di Juan de Dios Crespo Perez e Alfonso Vargas per il riconoscimento e l'esecuzione della sentenza arbitrale n. CAS2014 / 0/3791 emessa dal CAS, contro il convenuto, Dalian Yifang Football Club Co., Ltd. (Caso n. [2017] Liao 02 Min Chu n. 583 ([2017] 辽 02 民初 583 号)).

Il caso è stato registrato dalla Corte intermedia del popolo di Dalian della provincia di Liaoning il 15 settembre 2017 e il 1 ° agosto 2018 è stata emessa una sentenza che approvava la domanda di riconoscimento ed esecuzione di detta sentenza arbitrale CAS.

Il calciatore argentino, Gustavo Javier Canales, ha citato in giudizio il convenuto dinanzi alla FIFA. A tal fine, il convenuto ha affidato a due ricorrenti in qualità di suoi agenti di agire per suo conto dinanzi alla FIFA, e due ricorrenti e il convenuto hanno stipulato un accordo di servizio legale sulla questione. Successivamente, sono sorte controversie tra le parti perché il convenuto non ha pagato gli onorari per servizi legali ai sensi dell'accordo. Il 24 ottobre 2014, due ricorrenti hanno presentato una richiesta di arbitrato al CAS. Il 17 settembre 2015, il CAS ha emesso un lodo arbitrale in Svizzera.

La corte ha ritenuto che il lodo arbitrale dovrebbe essere riconosciuto ed eseguito in conformità con la Convenzione di New York, la CPL e le interpretazioni giudiziarie applicabili.

13. Il lodo arbitrale n. 15113-0022 emesso dal KCAB era riconosciuto e applicato

Parole d'ordine: giusto processo (avviso adeguato) - ordine pubblico (controllo dei cambi)

Il caso di domanda di ACUON Capital per il riconoscimento e l'esecuzione della sentenza arbitrale n. 15113-0022 emessa dal KCAB, contro il convenuto, A Tian e B Tian (Caso n. [2018] Ji 24 Xie Wai Ren n. 163 ([2018] 吉 24 协 外 认 163 号)).

Il caso è stato registrato dalla Corte Intermedia del Popolo della Prefettura Autonoma Coreana di Yanbian, provincia di Jilin il 22 maggio 2017, e il 15 novembre 2018 è stata emessa una sentenza che approvava la richiesta di riconoscimento ed esecuzione del suddetto lodo arbitrale KCAB.

La ricorrente in qualità di mutuante ha stipulato un contratto di finanziamento con la società interessata e le due convenute hanno agito in qualità di garanti. Successivamente, le parti hanno avuto controversie sul debito. Il ricorrente ha presentato una richiesta di arbitrato al KCAB, che ha emesso un lodo arbitrale il 4 agosto 2016.

Gli intervistati hanno affermato che, in conformità con le norme pertinenti dell'amministrazione cinese dei cambi, se gli intervistati, cittadini cinesi, hanno fornito la garanzia alle società offshore, il richiedente e gli intervistati devono rivolgersi all'ufficio di amministrazione dei cambi per richiedere l'approvazione della garanzia offshore e passare attraverso le procedure di registrazione. Tuttavia, in questo caso, le parti non hanno ottenuto l'approvazione e sono state sottoposte a tali formalità di registrazione. Pertanto, gli intervistati hanno ritenuto che, secondo le leggi cinesi, il contratto di garanzia offshore stipulato tra il richiedente e gli intervistati non fosse valido. Di conseguenza, il riconoscimento o l'esecuzione del lodo arbitrale emesso dalla KCAB sulla base del contratto di garanzia violerebbe l'ordine pubblico cinese.

Tuttavia, la corte ha ritenuto che non vi fosse violazione dell'ordine pubblico. La corte ha dichiarato che nessuno dei motivi di rifiuto ai sensi dell'articolo V della Convenzione di New York esisteva in questo caso, dove la KCAB ha condotto un arbitrato ai sensi della legge applicabile come stipulato nel contratto, cioè le leggi sudcoreane.

La corte ha ritenuto che il lodo arbitrale dovrebbe essere riconosciuto ed eseguito ai sensi della Convenzione di New York, del trattato bilaterale tra Cina e Corea del Sud e della CPL.

14. Due lodi arbitrali, pronunciati da 3 arbitri rispettivamente il 6 gennaio 2014 e il 3 ottobre 2014, erano riconosciuto e applicato

Parole d'ordine: arbitrato ad hoc

Il caso della domanda di Maspal Investment Corporation per il riconoscimento e l'esecuzione dei due lodi arbitrali pronunciati da tre arbitri, vale a dire Michael Baker-Harber, Ian Kinnell e Christopher John William Moss, il 6 gennaio 2014 e il 3 ottobre 2014, contro i convenuti, East Sunrise (Group) Co, Limited e Taizhou Star Limited. (Caso n. [2016] Zhe 72 Xie Wai Ren n. 5 ([2016] 浙 72 协 外 认 5 号) e caso n. [2016] Zhe 72 Xie Wai Ren n. 5 ([2016] 浙 72 协 外认 5 号)).

La ricorrente e le due convenute avevano una controversia su un contratto di vendita di navi. I tre arbitri hanno emesso un lodo arbitrale relativo al pagamento in data 6 gennaio 2014 e, in data 3 ottobre 2014, un secondo lodo arbitrale, in merito al risarcimento del danno.

Il tribunale marittimo di Ningbo ha registrato il caso il 22 settembre 2016 e il 20 marzo 2018 ha emesso due sentenze per riconoscere ed eseguire i due lodi arbitrali.

La corte ha ritenuto che i lodi arbitrali dovrebbero essere riconosciuti ed eseguiti in conformità con la Convenzione di New York, la CPL e le interpretazioni giudiziarie applicabili.

15. La domanda di riconoscimento ed esecuzione del lodo arbitrale n. 113 presentata dalla SIAC nel 2017 è stata trasferito dal tribunale interessato a un altro tribunale competente

Parole d'ordine: giurisdizione (tribunale competente - giurisdizione trasferita)

Il caso della domanda di Xinsha International Co., Ltd. per il riconoscimento e l'esecuzione del lodo arbitrale n. 113 emesso dalla SIAC, contro il convenuto, Yingkou National Import & Export Co., Ltd. (Caso n. [2018] Liao 02 Xie Wai Ren n. 9 ([2018] 辽 02 协 外 认 9 号)).

Il ricorrente e il convenuto avevano controversie su un contratto di vendita di merci internazionali e il ricorrente ha quindi presentato una domanda di arbitrato alla SIAC. La SIAC ha emesso un lodo arbitrale il 12 ottobre 2017.

Il tribunale popolare intermedio di Dalian della provincia di Liaoning ha registrato il caso il 25 maggio 2018. Successivamente, il ricorrente ha presentato una richiesta di ritiro della domanda al tribunale il 20 giugno 2018 e il tribunale ha consentito il ritiro della domanda.

Successivamente, il ricorrente ha presentato nuovamente una domanda al tribunale e il tribunale ha registrato il caso una seconda volta il 10 settembre 2018 (caso n. [2018] Liao 02 AXie Wai Ren n. 17 ([2018] 辽 02 协 外 认 17号)).

La corte ha ritenuto che il ricorrente dovesse rivolgersi al tribunale del popolo intermedio in cui si trova il domicilio o la proprietà del convenuto. Il domicilio del convenuto non rientra nella giurisdizione del tribunale e il richiedente non ha fornito alcuna prova che indichi che la proprietà del convenuto è sotto la giurisdizione del tribunale. Pertanto, la corte ha ritenuto che il domicilio del convenuto fosse situato nella giurisdizione del tribunale popolare intermedio di Yingkou della provincia di Liaoning ("Tribunale di Yingkou"). Di conseguenza, il 5 novembre 2018 il tribunale si è pronunciato trasferendo il caso alla Corte di Yingkou. Al momento, non abbiamo ancora trovato la decisione del tribunale di Yingkou su questo caso.

16. Dopo che i lodi arbitrali n. 4437 e n. 4438 emessi dal FOSFA furono richiesti per il riconoscimento e l'esecuzione, i ricorrenti ritirato le due applicazioni.

Parole d'ordine: caso ritirato

Il casi di istanza di Admasia-Pacific trading Pte.Ltd per il riconoscimento e l'esecuzione dei due lodi arbitrali emessi dal FOSFA, contro il convenuto, Rizhao Xingyujia Trade Co., Ltd. (questi due casi sono rispettivamente il caso di "[2016] Lu 11 Xie Wai Ren No. 4" ([2016] 鲁 11 协 外 认 4 号) e il caso di "[2016] Lu 11 Xie Wai Ren No. 5 "([2016] 鲁 11 协 外 认 5 号)).

Il caso è stato registrato dal tribunale del popolo intermedio di Rizhao della provincia di Shandong il 23 agosto 2016. Successivamente, sulla base del fatto che le due parti si erano risolte e il ricorrente ha ricevuto il pagamento della transazione, il ricorrente ha presentato una richiesta di ritiro delle due domande l'11 giugno 2018 Il tribunale ha deciso lo stesso giorno, consentendo il ritiro delle domande.

17. Dopo che i lodi arbitrali n. 4476 e 4439 emessi dal FOSFA furono richiesti per il riconoscimento e l'esecuzione, i ricorrenti ritirato le due applicazioni.

Parole d'ordine: caso ritirato

Il casi di richiesta di riconoscimento ed esecuzione da parte di Columbia Grain Trading Inc. dei due lodi arbitrali emessi dal FOSFA, contro il convenuto, Rizhao Xingyujia Trade Co., Ltd. (questi due casi sono rispettivamente il caso di "[2017] Lu 11 Xie Wai Ren No. 6" ([2017] 鲁 11 协 外 认 6 号) e il caso di "[2017] Lu 11 Xie Wai Ren No. 7 "([2017] 鲁 11 协 外 认 7 号)).

Il caso è stato registrato dal tribunale del popolo intermedio di Rizhao della provincia di Shandong il 20 ottobre 2017. Successivamente, sulla base del fatto che le due parti si erano risolte e il ricorrente aveva ricevuto il pagamento della transazione, il ricorrente ha presentato una richiesta di ritiro delle due domande il 20 settembre 2018. Il tribunale ha deciso lo stesso giorno in cui le domande sono state ritirate.

18. Dopo che la sentenza arbitrale n. A01 / 2013/36 emessa dall'ICA è stata richiesta per il riconoscimento e l'esecuzione, il ricorrente ritirato l'applicazione.

Parole d'ordine: caso ritirato

Il casi di Omnicotton, Inc richiesta di riconoscimento ed esecuzione del lodo arbitrale n. A01 / 2013/36 emesso dall'ICA, contro il convenuto, Shandong Yanggu Shunda Textile Co., Ltd. (Caso n. [2015] Liao Min Wu Chu Zi n. 6 ([2015] 聊 民 五 初 字 第 6 号)).

Il tribunale del popolo intermedio di Liaocheng della provincia di Shandong ha registrato il caso. Successivamente, Omnicotton ha presentato una richiesta di ritiro della domanda il 13 luglio 2018, sulla base del fatto che le due parti avevano stipulato un accordo transattivo. Il 13 agosto 2018 il tribunale ha stabilito che la domanda era stata ritirata.

19. Dopo che il lodo arbitrale n. 19980 / MCP / DDA emesso dalla CPI è stato richiesto per il riconoscimento e l'esecuzione, il ricorrente ritirato l'applicazione.

Parole d'ordine: caso ritirato

Il casi di domanda di Kahale Technical Group LLC (Kahale) per il riconoscimento e l'esecuzione del lodo arbitrale n. 19980 / MCP / DDA emesso dall'ICC, contro il convenuto, Shandong Electric Power Construction Corporation III (Caso n. [2017] Lu 02 Xie Wai Ren n. 6 ([2017] 鲁 02 协 外 认 6 号)).

Il tribunale intermedio del popolo di Qingdao della provincia di Shandong ha registrato il caso il 14 settembre 2017. Successivamente, Kahale ha presentato una richiesta di ritiro della domanda il 27 giugno 2018. Il tribunale ha deciso lo stesso giorno in cui la domanda è stata ritirata.

20. Dopo che il lodo arbitrale emesso da un arbitro sconosciuto fu richiesto per il riconoscimento e l'esecuzione, il richiedente ritirato l'applicazione.

Parole d'ordine: caso ritirato

Il casi di domanda di Plama Investment per il riconoscimento e l'esecuzione del lodo arbitrale, contro il convenuto, Shanghai Chaori International Trade Co., Ltd. (Caso n. [2017] Hu 01 Xie Wai Ren n. 2 ([2017] 沪 01 协 外 认 2 号)).

La prima corte intermedia del popolo di Shanghai ha registrato il caso il 5 giugno 2018. Successivamente, il ricorrente ha presentato una richiesta di ritiro della domanda il 31 gennaio 2018 e il 6 febbraio 2018 il tribunale ha stabilito che la domanda era stata ritirata. Allo stato attuale, il nome dell'istituto di arbitrato estero coinvolto non è ancora noto.

21. Dopo che il lodo arbitrale emesso da un arbitro sconosciuto fu richiesto per il riconoscimento e l'esecuzione, il richiedente ritirato l'applicazione.

Parole d'ordine: caso ritirato

Il casi di richiesta di riconoscimento ed esecuzione del lodo arbitrale da parte di Olam International Limited nei confronti del convenuto, Zhengzhou Chaoge Spinning Co., Ltd. (Caso n. [2018] Yu 01 Xie Wai Ren n. 2 ([2018] 豫 01 协 外 认 2 号)).

Il tribunale intermedio del popolo di Zhengzhou della provincia di Henan ha registrato il caso il 3 febbraio 2017. Successivamente, Olam non ha pagato le spese di contenzioso entro il termine specificato dal tribunale e ha chiesto il ritiro della domanda. Il 14 giugno 2018 il tribunale ha stabilito che la domanda è stata ritirata. Allo stato attuale, il nome dell'istituto di arbitrato estero coinvolto non è ancora noto.

 

Per ulteriori informazioni sul riconoscimento e l'applicazione dei lodi arbitrali stranieri in Cina, non esitate a scaricare il nostro Newsletter CJO vol.2 n. 1.

 

 

Se desideri discutere con noi del post o condividere le tue opinioni e suggerimenti, contatta la signora Meng Yu (meng.yu@chinajusticeobserver.com). Se desideri acquisire il testo completo di queste decisioni, contatta anche la signora Meng Yu.

Se hai bisogno di servizi legali per il riconoscimento e l'esecuzione di sentenze straniere e lodi arbitrali in Cina, contatta il Sig. Guodong Du (guodong.du@chinajusticeobserver.com ). Du e il suo team di avvocati esperti saranno in grado di assisterti.

Se desideri ricevere notizie e ottenere informazioni approfondite sul sistema giudiziario cinese, non esitare a iscriverti alle nostre newsletter (iscriviti.chinajusticeobserver.com ).

Collaboratori: Guodong Du , Meng Yu 余 萌

Salva come PDF

Ti potrebbe piacere anche

Shanghai Greenlights primo arbitrato ad hoc in Cina

Nel novembre 2023, Shanghai è diventata la prima regione in Cina a legalizzare l’arbitrato ad hoc adottando il “Regolamento sulla promozione dell’istituzione del Centro arbitrale commerciale internazionale a Shanghai”.

Si apre a Pechino la conferenza del gruppo arbitrale regionale dell'Asia-Pacifico del 2023

Nel novembre 2023 è iniziata a Pechino la Conferenza del gruppo arbitrale regionale dell'Asia-Pacifico (APRAG), incentrata sull'arbitrato internazionale in tempi di cambiamento, con il Ministero della Giustizia cinese che ha annunciato piani per un progetto pilota del Centro arbitrale commerciale internazionale e l'impegno di Pechino a fornire servizi completi servizi legali.