China Justice Observer China

?

IngleseAraboCinese (semplificato)OlandeseFranceseTedescoHindiItalianoGiapponeseKoreanPortogheseRussianSpagnoloSwedishebraicoIndonesianvietnamitaThaiturcoMalay

La prima volta che la Cina riconosce il giudizio inglese, attuando integralmente la politica giudiziaria del 2022

Domenica 12 giugno 2022
Categorie: Approfondimenti

Avatar

Le prelibatezze chiave:

  • Nel marzo 2022, la Corte marittima di Shanghai ha deciso di riconoscere ed eseguire una sentenza inglese in Spar Shipping contro Grand China Logistics (2018) Hu 72 Xie Wai Ren No.1, che segna la prima volta che una sentenza monetaria inglese è stata eseguita in Cina sulla base della reciprocità.
  • Questo caso non solo apre le porte all'esecuzione delle sentenze monetarie inglesi in Cina, ma indica anche che la nuova politica giudiziaria cinese favorevole ai giudizi esteri è già stata messa in pratica.
  • Una chiave per garantire l'esecuzione delle sentenze inglesi è il rapporto di reciprocità tra Cina e Inghilterra (o Regno Unito, se in un contesto più ampio), che, sotto il test di reciprocità de jure (uno dei nuovi tre test), è stato confermato in questo Astuccio.

Questa settimana è stato pubblicato per la prima volta in CJO GLOBALE, che si impegna a fornire servizi di consulenza nella gestione del rischio commerciale transfrontaliero e nel recupero crediti relativi alla Cina.Di seguito spiegheremo come funziona il recupero crediti in Cina.

Questo caso non solo apre le porte all'esecuzione delle sentenze monetarie inglesi in Cina, ma indica anche che la nuova politica giudiziaria cinese favorevole ai giudizi esteri è già stata messa in pratica.

Il 17 marzo 2022, con l'approvazione della Corte suprema del popolo cinese (SPC), la Corte marittima di Shanghai ha deciso di riconoscere una sentenza emessa dalla Corte d'Appello inglese (di seguito “la sentenza inglese”), nel caso Spar Shipping AS contro Grand China Logistics Holding (Group) Co., Ltd. (2018) Hu 72 Xie Wai Ren No.1 ((2018)沪72协外认1号), (di seguito “il caso Shanghai del 2022”).

Questo è il primo caso noto dopo il La nuova politica giudiziaria di SPC pubblicato nel 2022. Una chiave per garantire l'esecuzione delle sentenze inglesi è il rapporto reciproco tra Cina e Inghilterra (o Regno Unito, se in un contesto più ampio), che, in base al test di reciprocità de jure (uno dei nuovi tre test), è stato confermato in questo caso. Dimostra inoltre che la nuova politica aumenterà in modo significativo la possibilità del riconoscimento e dell'esecuzione delle sentenze straniere in Cina.

I. Panoramica del caso Shanghai del 2022

Il ricorrente è Spar Shipping AS e il convenuto è Grand China Logistics Holding (Group) Co., Ltd.

È sorto un contenzioso tra l'attore e il resistente in merito alle performance bond per tre time charter party. Il ricorrente ha intentato una causa al tribunale commerciale della Queen's Bench Division.

Il 18 marzo 2015, l'Inghilterra Queen's Bench Division Commercial Court ha emesso la sua sentenza a favore della richiesta di risarcimento del ricorrente. (Vedi Spar Shipping AS v Grand China Logistics Holding (Group) Co, Ltd [2015] EWHC 718.)

Dopo l'impugnazione della sentenza, la Corte d'Appello inglese ha emesso la sentenza di secondo grado il 7 ottobre 2016, confermando la sentenza di primo grado. (Vedi Grand China Logistics Holding (Group) Co Ltd contro Spar Shipping AS [2016] EWCA Civ 982.)

Nel marzo 2018, il ricorrente ha chiesto il riconoscimento e l'esecuzione della sentenza inglese al tribunale in cui si trovava il convenuto, ovvero il tribunale marittimo cinese di Shanghai.

Il 17 marzo 2022, la Corte marittima di Shanghai ha emesso una sentenza civile sul caso, riconoscendo la sentenza inglese.

II. Qual è la questione centrale del caso Shanghai 2022?

La questione centrale del caso è se sia stata stabilita una relazione reciproca tra Cina e Inghilterra (o il Regno Unito in un contesto più ampio), nell'area del riconoscimento e dell'esecuzione delle sentenze straniere?

Se esiste una tale relazione reciproca, non ci sarà alcuna soglia sostanziale per far rispettare le sentenze inglesi in Cina.

Più specificamente, ai sensi della legge di procedura civile della RPC, i tribunali cinesi riconosceranno e applicheranno una sentenza straniera alle seguenti condizioni:

(1) la Cina ha concluso un trattato internazionale pertinente o un accordo bilaterale con il paese in cui è stata emessa la sentenza; o

(2) esiste un rapporto di reciprocità tra la Cina e il Paese dove è stata emessa la sentenza in assenza del suddetto trattato o accordo bilaterale.

Dato che il Regno Unito non ha concluso alcun trattato internazionale pertinente o accordo bilaterale con la Cina, la questione centrale resta se esiste una relazione reciproca tra Regno Unito e Cina.

Chiaramente, per rispondere a questa domanda, dobbiamo prima capire come la reciprocità è definita dalla legge cinese.

Prima del 2022, il test di reciprocità nella pratica giudiziaria cinese è di fatto la reciprocità, il che significa che se un paese straniero ha già riconosciuto una sentenza cinese, i tribunali cinesi possono ritenere che esista una relazione reciproca tra i due paesi, e quindi i tribunali cinesi riconosceranno di conseguenza il giudizio straniero.

Quindi, il Regno Unito soddisfa tale standard? È stata stabilita una relazione reciproca tra Cina e Regno Unito?

Prima del 2022, la nostra risposta è "Non sono sicuro", perché negli anni precedenti abbiamo assistito a un caso in cui un tribunale cinese ha rifiutato di riconoscere una sentenza inglese basata sulla mancanza di reciprocità (vedi Russia National Symphony Orchestra, Art Mont Company v. Beijing International Music Festival Society (2004) Er Zhong Min Te Zi No. 928 ((2004)二中民特字第928号)), e poi un altro caso più recente in cui un tribunale inglese ha fatto riferimento al riconoscimento di una sentenza cinese e al relativo ordine di conservazione in Bevrachtingskantoor Bv di Spliethoff contro Bank of China Limited [2015] EWHC 999 (di seguito “il caso Spliethoff”). È tuttavia incerto se il caso Spliethoff possa costituire un precedente, che pone le basi per il rapporto reciproco sotto il test di reciprocità de facto.

III. Come risponde la Corte marittima di Shanghai alla suddetta questione centrale?

La sentenza del caso non è stata ancora resa pubblica, e si dice che lo sarà tra pochi mesi. Tuttavia, ai sensi dell'art informazioni divulgate dal legale del ricorrente, possiamo preliminarmente interpretare le principali opinioni del giudice come segue:

1. Standard di reciprocità cinese

La Corte marittima di Shanghai ha ritenuto che il principio di reciprocità previsto dalla legge di procedura civile della RPC non fosse limitato nella misura in cui il tribunale straniero competente dovesse prima riconoscere le sentenze emesse dai tribunali cinesi in materia civile e commerciale.

(Nota CJO: significa che la Corte marittima di Shanghai è pronta a ribaltare il test di reciprocità de facto a lungo tenuto dai tribunali cinesi.)

La Corte marittima di Shanghai ha inoltre affermato che la reciprocità sarebbe considerata esistente se una sentenza cinese in materia civile o commerciale potesse essere riconosciuta e eseguita dal tribunale straniero.

(Nota CJO: significa che la Corte marittima di Shanghai ha chiarito e applicato un nuovo test di reciprocità – reciprocità de jure.)

2. Il caso Spliethoff

La Corte marittima di Shanghai ha ritenuto che, sebbene siano state fatte espressioni per "riconoscere" la sentenza del tribunale cinese e il suo ordine di conservazione nel caso Spliethoff, non dovrebbe essere considerato un "riconoscimento" nel contesto del "riconoscimento ed esecuzione delle sentenze dei tribunali stranieri" .

Pertanto, il caso Spliethoff non costituisce un precedente per il tribunale inglese per il riconoscimento e l'esecuzione delle sentenze cinesi.

(Nota CJO: significa che il caso Spliethoff non soddisfa il test di reciprocità de facto ampiamente applicato prima del 2022. La Corte marittima di Shanghai ha menzionato il caso per dimostrare di aver riconosciuto la sentenza inglese questa volta non basata sul vecchio test di reciprocità de facto, per sottolineare invece il nuovo test di reciprocità adottato.)

3. Revisione sostanziale

La Corte marittima di Shanghai ha ritenuto che, sebbene il convenuto sostenesse che la sentenza inglese conteneva errori nell'applicazione del diritto cinese, essa implicava una relazione sostanziale di diritto e obbligo tra le parti, pertanto non rientrava nell'ambito del riesame nei casi di riconoscimento ed esecuzione di sentenze straniere.

La Corte marittima di Shanghai ha inoltre affermato che, anche se costituisse un'errata applicazione della legge, non costituirebbe motivo di rifiuto del riconoscimento e dell'esecuzione a meno che non avesse violato i principi fondamentali del diritto cinese, dell'ordine pubblico e degli interessi pubblici sociali. Tuttavia, non esisteva una situazione del genere in cui il riconoscimento dovesse essere rifiutato in questo caso.

(Nota CJO: significa che la Corte marittima di Shanghai indica che non condurrà una revisione sostanziale delle sentenze straniere.)

IV. Il caso di Shanghai del 2022 applica la nuova politica cinese nel 2022

Pubblicata la Cina una politica giudiziaria storica sull'esecuzione delle sentenze straniere nel 2022, aprendo una nuova era per la riscossione delle sentenze in Cina.

La politica giudiziaria è la "Sintesi della conferenza del simposio sui processi commerciali e marittimi legati all'estero dei tribunali a livello nazionale" (di seguito "la Sintesi della conferenza del 2021"), pubblicata dalla SPC il 31 dicembre 2021.

La Sintesi della Conferenza 2021 introduce nuovi criteri per la determinazione della reciprocità, che sostituisce il precedente test di reciprocità de facto.

 nuovi criteri di reciprocità includono tre test, vale a dire, reciprocità de jure, comprensione o consenso reciproco e impegno reciproco senza eccezioni, che coincidono anche con possibili estensioni di potere legislativo, giudiziario e amministrativo.

Per ulteriori informazioni sui nuovi criteri di reciprocità, leggere un post precedente "Come i tribunali cinesi determinano la reciprocità nell'applicazione delle sentenze straniere".

Nel determinare il rapporto reciproco tra Cina e Regno Unito, la corte nel caso Shanghai del 2022 ha adottato uno dei tre test: de jure test di reciprocità – che compare per la prima volta nella nuova politica cinese nel 2022.

Il caso dimostra che la nuova politica nel 2022 è stata ufficialmente attuata.

 

 

 

Foto di Carlo Postiaux on Unsplash

Collaboratori: Guodong Du , Meng Yu 余 萌

Salva come PDF

Ti potrebbe piacere anche