China Justice Observer China

?

IngleseAraboCinese (semplificato)OlandeseFranceseTedescoHindiItalianoGiapponeseCoreanoPortogheseRussoSpagnolosvedeseebraicoIndonesianovietnamitatailandeseTurcoMalay

SPC interpreta trattati e pratiche internazionali nei tribunali cinesi

Giovedì 09 maggio 2024
Categorie: Approfondimenti

Avatar

 

Il 28 dicembre 2023, la Corte Suprema del Popolo cinese (SPC) ha emesso la “Interpretazione su diverse questioni relative all'applicazione dei trattati internazionali e delle pratiche internazionali nel processo di cause civili e commerciali con rilevanza estera" (di seguito l'"Interpretazione", 关于审理涉外民商事案件适用国际条约和国际惯例若干问题的解释), e casi tipici sull'applicazione dei trattati internazionali e delle pratiche internazionali nelle cause civili e commerciali legate all'estero.

A partire da ora, l'applicazione dei trattati internazionali e delle pratiche internazionali nelle cause civili e commerciali della Cina legate all'estero copre vari campi, tra cui il commercio internazionale, gli affari marittimi e il commercio marittimo, il trasporto aereo, i diritti di proprietà intellettuale, la protezione ambientale e altro ancora. 

I principali trattati internazionali includono la Convenzione delle Nazioni Unite sui contratti per la vendita internazionale di merci, la Convenzione per l'unificazione di alcune norme relative al trasporto aereo internazionale (Convenzione di Varsavia del 1929), la Convenzione per l'unificazione di alcune norme relative al trasporto aereo internazionale (Convenzione di Varsavia del 1999), Aria (Convenzione di Montreal del 2001), la Convenzione internazionale sulla responsabilità civile per i danni da inquinamento da idrocarburi (1969), la Convenzione internazionale sulla responsabilità civile per i danni da inquinamento da idrocarburi (1992), la Convenzione internazionale sulla responsabilità civile per i danni da inquinamento da idrocarburi (1974), la Convenzione di Atene relativa al trasporto via mare dei passeggeri e dei loro bagagli (1972) e i regolamenti internazionali per prevenire gli abbordi in mare (1989), la Convenzione internazionale sul salvataggio (XNUMX), ecc.

Le pratiche internazionali comuni applicate dai tribunali cinesi includono le norme internazionali per l'interpretazione dei termini commerciali, le consuetudini e le pratiche uniformi per i crediti documentari, le norme uniformi per le garanzie della domanda, le norme York-Anversa e il codice di pratiche sicure per i carichi solidi alla rinfusa , eccetera.

I punti salienti dell’Interpretazione includono:

1. Laddove i trattati internazionali e le leggi cinesi prevedano disposizioni diverse, si applicano le disposizioni dei trattati internazionali, ad eccezione delle clausole sulle quali la Cina ha formulato riserve.

2. Se un trattato internazionale prevede che le parti interessate possano escludere o escludere parzialmente la loro applicazione mediante accordo, se le parti interessate pretendono di escludere o escludere parzialmente l'applicazione del trattato internazionale in base al loro accordo, il tribunale cinese accoglie tale richiesta.

3. Quando le parti fanno riferimento a un trattato internazionale non vincolante per la Cina nel loro contratto, il Tribunale del Popolo può determinare i diritti e gli obblighi tra le parti in conformità con il contenuto di tale trattato internazionale, a meno che il trattato internazionale non violi le disposizioni imperative della Convenzione. leggi e regolamenti amministrativi della Cina o compromette la sovranità, la sicurezza e gli interessi pubblici della Cina.

4. Qualora le parti di un contratto civile o commerciale legato all'estero scelgano espressamente di applicare le pratiche internazionali e le parti pretendano di determinare i diritti e gli obblighi tra le parti del contratto in conformità con le pratiche internazionali, i tribunali cinesi accoglieranno tale richiesta.

5. Laddove non vi siano disposizioni nella legge cinese o nei trattati internazionali conclusi o ai quali la Cina abbia aderito, i tribunali cinesi possono applicare la prassi internazionale. Se una parte pretende di escludere l’applicazione della prassi internazionale solo perché non è stata espressamente scelta, il tribunale cinese non accoglierà tale affermazione.

 

 

 

Foto di hiurich granja on Unsplash

Collaboratori: Team di collaboratori dello staff CJO

Salva come PDF

Ti potrebbe piacere anche

Decodificare il punto di svolta: uno sguardo più attento al riconoscimento della bancarotta giapponese da parte della Cina

Questo articolo di follow-up si concentra sull'esame dettagliato del caso Shanghai International Corporation da parte della Corte cinese nel 2023, evidenziando l'importanza della reciprocità nelle procedure fallimentari transfrontaliere e sottolineando l'approccio in evoluzione della Cina al riconoscimento delle sentenze straniere (vedi In re Shanghai International Corporation (2021 ) Hu 03 Xie Wai Ren No.1).

SPC interpreta trattati e pratiche internazionali nei tribunali cinesi

Nel dicembre 2023, la Corte Suprema del Popolo cinese (SPC) ha riaffermato la supremazia dei trattati internazionali sulle leggi nazionali nelle cause civili e commerciali legate all'estero con la sua "Interpretazione su diverse questioni riguardanti l'applicazione dei trattati internazionali e delle pratiche internazionali" (关于审理涉外民商事案件适用国际条约和国际惯例若干问题的解释).

Le norme riviste della SPC estendono la portata dei tribunali commerciali internazionali

Nel dicembre 2023, le disposizioni recentemente modificate della Corte Suprema del Popolo cinese hanno esteso la portata dei suoi tribunali commerciali internazionali (CICC). Per stabilire un accordo valido di scelta del foro devono essere soddisfatti tre requisiti - la natura internazionale, la forma scritta dell'accordo e l'importo della controversia - mentre non è più richiesta la "connessione effettiva".

Così hanno parlato i giudici cinesi sul riconoscimento e l'esecuzione delle sentenze straniere: approfondimenti dei giudici della Corte suprema cinese sull'emendamento del 2023 alla legge sulla procedura civile (4)

La legge sulla procedura civile del 2023 introduce norme sistematiche per migliorare il riconoscimento e l’esecuzione delle sentenze straniere, promuovendo la trasparenza, la standardizzazione e la giustizia procedurale, adottando al contempo un approccio ibrido per determinare la giurisdizione indiretta e introducendo una procedura di riesame come rimedio legale.

Così hanno parlato i giudici cinesi sulla notifica transfrontaliera dei processi: approfondimenti dei giudici della Corte suprema cinese sull'emendamento del 2023 alla legge sulla procedura civile (2)

La legge sulla procedura civile del 2023 adotta un approccio orientato ai problemi, affrontando le difficoltà nella notifica dei processi per le cause relative all'estero espandendo i canali e riducendo il servizio per periodo di pubblicazione a 60 giorni per le parti non domiciliate, riflettendo un'iniziativa più ampia per migliorare l'efficienza e adattare le procedure legali alle complessità del contenzioso internazionale.

Così hanno parlato i giudici cinesi sulla giurisdizione civile internazionale: approfondimenti dei giudici della Corte suprema cinese sull'emendamento del 2023 al diritto di procedura civile (1)

Gli approfondimenti dei giudici della Corte Suprema cinese sull’emendamento alla legge sulla procedura civile del 2023 evidenziano modifiche significative alle norme di procedura civile internazionale, tra cui l’estensione della giurisdizione dei tribunali cinesi, miglioramenti nella giurisdizione consensuale e il coordinamento dei conflitti giurisdizionali internazionali.