China Justice Observer China

?

IngleseAraboCinese (semplificato)OlandeseFranceseTedescoHindiItalianoGiapponeseKoreanPortogheseRussianSpagnoloSwedishebraicoIndonesianvietnamitaThaiturcoMalay

Divulgare le sentenze cinesi: violare la privacy personale o no?

Domenica 13 febbraio 2022
Categorie: Approfondimenti
Editor: Lin Haibin

Avatar

Le prelibatezze chiave:

  • Sono state espresse opinioni divergenti tra i tribunali locali cinesi sulla questione se la divulgazione di sentenze cinesi violi la privacy delle parti.
  • Come indicato in Yi v. Suzhou Berta Data Technology Co., Ltd. (2019), sebbene le parti non possano controllare la divulgazione delle sentenze da parte del tribunale, possono controllare la ripubblicazione o la diffusione da parte di terzi, poiché il diritto all'informazione personale ha una priorità maggiore rispetto ai potenziali diritti di proprietà derivanti dalla circolazione di informazioni personali che sono state divulgate legalmente.

La divulgazione delle sentenze cinesi viola la privacy delle parti? Nel giugno 2020, una sentenza di un tribunale di Suzhou ha rivelato la sua risposta positiva a questa domanda. Tuttavia, nell'aprile 2021, un tribunale di Pechino ha espresso il parere opposto in un caso molto simile.

Quindi, i tribunali cinesi hanno opinioni diverse su questo.

In precedenza, abbiamo introdotto il caso Liang contro Huifa Zhengxin Technology Co., Ltd. (2021), in cui il tribunale di Pechino ha detto “No”. Per una discussione dettagliata, si prega di leggere un post precedente "La divulgazione della sentenza del tribunale cinese viola la privacy personale? ".

Questo post introdurrà il caso in cui il tribunale di Suzhou ha detto "Sì", ovvero Yi v. Suzhou Berta Data Technology Co., Ltd. (2019) Su 05 Min Zhong No. 4745) ((2019)苏05民终4745号)

In questo caso, l'imputato ha pubblicato le sentenze del tribunale che coinvolgono l'attore sul proprio sito Web e l'attore ha affermato che l'imputato aveva violato il suo diritto della personalità relativo alle informazioni personali.

I. Contesto del caso

La convenuta Suzhou Berta Data Technology Co., Ltd. (di seguito “Berta”) è una società privata e gestisce un sito web chiamato "qixinbao" (启信宝, disponibile all'indirizzo: https://www.qixin.com/). Il convenuto fornisce al pubblico un servizio di richiesta di informazioni sul credito aziendale attraverso questo sito web.

Il sito Web mostrerà gratuitamente alcune informazioni su un'azienda, come le sentenze di azioni legali pertinenti. Dopo aver attirato utenti attraverso tali informazioni gratuite, il convenuto fornirà agli utenti servizi premium a pagamento.

Nel 2017, l'imputato ha ripubblicato tre sentenze su China Judgments Online e l'annuncio sul People's Court Announcement sul suo sito web. Chiunque può cercare e interrogare i documenti di cui sopra su questo sito web.

L'attore Yi è parte nel caso dei documenti di cui sopra. I suddetti documenti legali descrivono rispettivamente le quattro controversie che coinvolgono Yi.

China Judgments Online e People's Court Announcement China sono siti web sotto la Corte suprema del popolo cinese, con l'obiettivo di divulgare al pubblico le sentenze dei tribunali e i documenti pertinenti.

L'attore era insoddisfatto della divulgazione delle sue informazioni e ha sostenuto che l'imputato aveva violato il suo diritto della personalità relativo alle informazioni personali.

Pertanto, l'attore ha intentato una causa presso il tribunale del popolo di Suzhou Industrial Park (di seguito "il tribunale di primo grado"), chiedendo all'imputato di cancellare le sentenze del tribunale sul suo sito web e di risarcire le perdite subite in tal modo.

Il giudice di primo grado ha accolto la domanda principale dell'attore. Dopo che l'imputato ha presentato ricorso al tribunale del popolo intermedio di Suzhou (di seguito "il tribunale di secondo grado"), il tribunale di secondo grado ha confermato la sentenza del tribunale di primo grado.

II. Viste della corte

1. Considerazioni del giudice di primo grado

Il tribunale di primo grado ha ritenuto che l'imputato avesse violato i diritti dell'attore pubblicando le sentenze del tribunale che coinvolgevano le informazioni personali dell'attore. A suo avviso:

(1) Qualsiasi organizzazione o individuo che ha bisogno di ottenere le informazioni personali di altri deve ottenerle secondo la legge e garantire la sicurezza delle informazioni. Non deve raccogliere, utilizzare, elaborare o trasmettere illegalmente le informazioni personali di altri, né acquistare, vendere, fornire o divulgare illegalmente le informazioni personali di altri.

(2) L'imputato ha ripubblicato i documenti legali coinvolti nella causa a scopo di lucro né con l'autorizzazione dell'organizzatore di China Judgments Online e People's Court Announcement China, né con il consenso delle parti interessate. Pertanto, la sua condotta ha costituito un uso illecito di informazioni personali altrui.

(3) L'uso illegale da parte di Berta amplierà indebitamente l'ambito della diffusione delle informazioni personali delle parti.

Di conseguenza, il tribunale di primo grado ha ritenuto che l'imputato avesse violato il diritto dell'attore all'informazione personale.

2. Considerazioni del giudice di secondo grado

Il tribunale di secondo grado ha sostenuto la sentenza del tribunale di primo grado e ne ha ulteriormente motivato.

Nella sua sentenza, il tribunale di secondo grado ha ritenuto che nel processo di udienza del caso avesse organizzato e tenuto diverse riunioni dimostrative a cui hanno partecipato deputati dell'Assemblea popolare locale, membri del comitato locale del CCPPC, esperti e studiosi e rappresentanti dei giudici di primo grado tribunali di sua competenza.

Nel corso delle riunioni, i partecipanti hanno discusso il caso con l'obbligo di mantenere riservate le informazioni delle parti. Tuttavia, il tribunale di secondo grado non ha specificato quali opinioni nella sua sentenza provenissero dall'incontro di dimostrazione.

Il giudice di secondo grado ha ritenuto che:

(1) È legale per il convenuto raccogliere e ripubblicare le informazioni pubbliche dell'attore

Le sentenze riguardanti le informazioni personali dell'attore sono state legalmente rese pubbliche dalla Corte Suprema del Popolo su Internet.

Il convenuto raccogliendo le sentenze dai canali pubblici e ripubblicandole nell'ambito della propria attività giuridica rientrava nell'uso ragionevole delle informazioni legalmente divulgate. A questo punto, l'imputato non ha violato il diritto dell'attore all'informazione personale.

(2) È illegale per il convenuto rifiutare la richiesta dell'attore di cancellare le informazioni personali già divulgate

Il rifiuto della richiesta dell'attore di cancellare tali sentenze sulla base del fatto che le sentenze erano già state rese pubbliche ha costituito un uso pubblico illecito dei dati personali dell'attore.

Questo perché il diritto alle informazioni personali soggette a controllo sulla diffusione delle informazioni ha una priorità maggiore rispetto ai potenziali diritti e interessi di proprietà derivanti dalla circolazione delle informazioni personali che sono state divulgate legalmente.

Il diritto all'informazione personale soggetto a controllo sulla diffusione dell'informazione personale non può essere privato a causa della divulgazione legale. L'interessato ha comunque il diritto di richiedere in qualsiasi momento la cessazione della diffusione dei dati personali che sono stati comunicati.

III. I nostri commenti

I tribunali locali di Pechino e Suzhou hanno espresso opinioni diverse sul fatto che la sentenza pubblicata dal tribunale possa essere resa nuovamente pubblica da una terza parte.

Il tribunale di Pechino ha ritenuto che le informazioni sui documenti di giudizio utilizzati dalle società commerciali provengano dalla divulgazione di autorevoli istituzioni giudiziarie, piuttosto che dall'autorizzazione di privati. Se i dati comunicati dalla giustizia aperta non possono essere ripubblicati o utilizzati da altri soggetti della società, da un lato, si danneggerebbe il sistema di giustizia aperta, il diritto del pubblico alla conoscenza, il diritto alla vigilanza e altri interessi pubblici tutelati dalla sistema; dall'altro, i suddetti dati saranno monopolizzati esclusivamente dagli organi giudiziari, il che non è coerente con il principio che i dati giudiziari sono di proprietà e condivisione pubblica. Pertanto, altri utenti dei dati possono riutilizzare i dati divulgati a determinate condizioni.

Pertanto, l'uso da parte di terzi della sentenza non viola le disposizioni proibitive della legge, né viola l'ordine pubblico o il buon costume, e quindi è legittimo in una certa misura.

Tuttavia, il tribunale di Suzhou ha ritenuto diversamente. Ritiene che il controllo delle parti sulle informazioni personali abbia la precedenza sulla necessità di prendere il giudizio come informazione pubblica e diffonderlo. Sebbene le parti non possano controllare la divulgazione delle sentenze da parte del tribunale, possono controllare la ripubblicazione o la diffusione da parte di terzi.

Questo dimostra ancora una volta il nostro punto di vista nel nostro post precedente: i tribunali cinesi stanno ancora cercando attentamente la risposta a questa domanda.

 

Foto di Mick Haupt on Unsplash

 

Collaboratori: Guodong Du , Meng Yu 余 萌

Salva come PDF

Ti potrebbe piacere anche

Autisti in Cina: non dipendenti, ma appaltatori indipendenti

I conducenti nelle piattaforme di chiamata come Uber non sono dipendenti, ma appaltatori indipendenti, afferma una politica del governo cinese recentemente emanata nel 2021, che sottolinea anche che le piattaforme dovrebbero trattare i lavoratori come dipendenti in determinati aspetti.

Tribunali cinesi nella riforma del sistema giudiziario

Con una profonda revisione del sistema processuale cinese, la riforma in corso garantirà ai tribunali superiori una maggiore discrezionalità nel decidere di esaminare i casi di primo grado dai tribunali inferiori, in modo da garantire che i giudici siano imparziali e indipendenti dalle autorità locali.