China Justice Observer China

?

IngleseAraboCinese (semplificato)OlandeseFranceseTedescoHindiItalianoGiapponeseCoreanoPortogheseRussoSpagnolosvedeseebraicoIndonesianovietnamitatailandeseTurcoMalay

In che modo i tribunali cinesi garantiscono l'imparzialità nell'esecuzione delle sentenze straniere: approvazione interna ex ante e deposito ex post: svolta per la raccolta delle sentenze in Cina Serie (XI)

Sab, 28 può 2022
Categorie: Approfondimenti
Editor: Lin Haibin

Avatar

Le prelibatezze chiave:

  • La sintesi della conferenza del 2021 fornisce le regole sull'approvazione interna ex ante e sui depositi ex post, un meccanismo progettato dalla Corte suprema del popolo cinese (SPC) per garantire l'imparzialità nell'esecuzione delle sentenze straniere.
  • L'adozione dell'approvazione ex ante dipende dal fatto che il tribunale esamini la domanda sulla base del trattato o della reciprocità. L'approvazione ex ante è d'obbligo per chi si basa sulla reciprocità. Al contrario, tale approvazione non è richiesta per quelli basati su un trattato pertinente.
  • Nel meccanismo di approvazione ex ante, il tribunale locale, prima di emettere una sentenza, riferirà i propri pareri di trattamento livello per livello per l'approvazione e l'SPC avrà un'ultima parola sui pareri di trattamento.
  • Si ritiene che l'approvazione ex ante porti ad un aumento del tasso di successo del riconoscimento e dell'esecuzione delle sentenze straniere.

Articoli correlati:

La Cina ha pubblicato una politica giudiziaria storica sull'esecuzione delle sentenze straniere nel 2022, inaugurando una nuova era per la raccolta delle sentenze in Cina.

La politica giudiziaria è il "Riassunto della conferenza del simposio sui processi commerciali e marittimi legati all'estero dei tribunali a livello nazionale" (di seguito "Riepilogo della conferenza del 2021", 全国法院涉外商事海事审判工作座谈会会议纪要) emesso dal Supremo popolo cinese Tribunale (SPC) il 31 dicembre 2021.

Come parte di 'Svolta per la raccolta di giudizi in China Series', questo post introduce l'articolo 49 della sintesi della conferenza del 2021, che contiene le regole sull'approvazione interna ex ante e sui depositi ex post, un meccanismo progettato dalla Corte suprema cinese per garantire l'imparzialità nell'esecuzione delle sentenze straniere.

Testi della Sintesi del Convegno 2021

Articolo 49 della Sintesi della Conferenza 2021 [Approvazione interna ex ante e meccanismo di deposito ex post]:

“I tribunali popolari a tutti i livelli che chiudono i casi di riconoscimento ed esecuzione di sentenze straniere devono, entro 15 giorni dalla pronuncia della sentenza, segnalare i casi livello per livello alla Corte Suprema del Popolo per il deposito. Il materiale di deposito comprende la domanda presentata dal ricorrente, la sentenza straniera e la sua traduzione in cinese e la sentenza del tribunale del popolo.

Il tribunale del popolo, prima di pronunciarsi su una causa esaminata secondo il principio di reciprocità, sottopone le sue proposte di pareri di trattamento all'alto tribunale popolare della stessa giurisdizione per l'esame; se l'alto tribunale popolare è d'accordo con i pareri di trattamento proposti, sottopone i suoi pareri d'esame all'SPC per l'esame e l'approvazione. Nessuna decisione può essere emessa fino a quando l'SPC non fornisce una risposta. “

interpretazioni

1. Meccanismo di approvazione interna ex ante

È attraverso il meccanismo di approvazione interna ex ante che l'SPC limita la discrezionalità dei tribunali locali nei casi di riconoscimento ed esecuzione di sentenze straniere. Sebbene questo meccanismo pregiudichi, in una certa misura, l'indipendenza dei tribunali locali, in pratica migliorerà notevolmente il tasso di successo del riconoscimento e dell'esecuzione delle sentenze straniere.

(1) L'adozione dell'approvazione ex ante dipende dal fatto che il tribunale esamini la domanda sulla base di un trattato o di reciprocità

io. Non è richiesta l'approvazione ex ante per le domande basate su trattati pertinenti

Se il paese in cui viene pronunciata la sentenza ha concluso trattati internazionali e bilaterali con la Cina, il tribunale locale che accoglie la domanda può esaminare il caso direttamente sulla base di tali trattati.

A questo punto, il tribunale locale non ha bisogno di riferire al tribunale di livello superiore successivo per l'approvazione prima di emettere una sentenza.

ii. Approvazione ex ante richiesta per le domande basate sulla reciprocità

Se il paese in cui viene pronunciata la sentenza non ha concluso trattati internazionali e bilaterali con la Cina, il tribunale locale che accoglie la domanda esaminerà il caso sulla base della reciprocità.

A questo punto, il tribunale locale, prima di pronunciarsi, riferirà i propri pareri di trattamento livello per livello per l'approvazione e l'SPC avrà un'ultima parola sui pareri di trattamento.

(2) Come avviene l'approvazione ex ante?

In particolare:

Fase 1: il tribunale locale che accoglie l'istanza, dopo aver deciso di pronunciarsi, richiede al tribunale di grado superiore successivo, ovvero al tribunale popolare della stessa giurisdizione, di condurre un esame preliminare della sua proposta. Se l'alto tribunale popolare non è d'accordo con la proposta, richiederà al tribunale locale di apportare modifiche.

Fase 2: se la proposta del tribunale locale di accoglimento della domanda è approvata dall'alto tribunale del popolo, la proposta sarà ulteriormente segnalata al tribunale di grado superiore successivo, ovvero l'SPC. Pertanto, l'SPC ha l'ultima parola sulla proposta.

(3) Perché la procedura di approvazione varia a seconda della base d'esame

A nostro avviso, il motivo principale è che l'SPC non è pienamente fiducioso nella capacità dei tribunali locali di gestire tali casi ed è preoccupato che alcuni possano irragionevolmente rifiutarsi di riconoscere e far rispettare le sentenze straniere.

io. Esame del caso basato sui trattati

Poiché i requisiti dell'esame sono dettagliati nei trattati, i tribunali locali devono condurre l'esame solo in base a tali requisiti espliciti. In questa situazione, l'SPC è relativamente meno preoccupato che i tribunali locali commettano errori in tali casi.

ii. Esame del caso basato sulla reciprocità

L'SPC non è pienamente fiducioso nella capacità dei tribunali locali di determinare le relazioni reciproche tra la Cina e il paese in cui viene pronunciata la sentenza. Bene, dobbiamo ammettere che questa preoccupazione è ragionevole in una certa misura.

Perché se i tribunali locali vogliono prendere una tale determinazione, hanno bisogno della capacità di accertare e comprendere appieno la legge del paese in cui viene emessa la sentenza; il che, tuttavia, è qualcosa di cui alcuni tribunali locali non sono molto capaci. Di conseguenza, potrebbero non essere in grado di comprendere appieno la situazione e formulare giudizi ragionevoli di conseguenza.

(4) Cosa significa approvazione ex ante?

Questo, nella maggior parte delle situazioni, significa un aumento del tasso di successo del riconoscimento e dell'esecuzione delle sentenze straniere.

Se i tribunali locali necessitano dell'approvazione dell'SPC prima di emettere una sentenza, ciò significa che il punto di vista dell'SPC influenzerà direttamente l'esito di ciascun caso.

Allora, qual è il punto di vista dell'SPC?

A giudicare dalle politiche giudiziarie dell'SPC dal 2015 e dall'esito dei tribunali locali che hanno esaminato tali casi sotto la guida di queste politiche giudiziarie, l'SPC spera che più sentenze straniere possano essere riconosciute e applicate in Cina.

L'ultima prova di questa sentenza è che la sintesi della conferenza del 2021 ha ulteriormente allentato i criteri di reciprocità, in modo da evitare che le sentenze straniere vengano rifiutate per il riconoscimento e l'esecuzione in Cina a causa dei precedenti severi criteri di reciprocità.

Pertanto, riteniamo che l'approvazione ex ante dell'SPC intenda migliorare il tasso di successo nel riconoscimento e nell'esecuzione delle sentenze straniere.

In effetti, l'SPC ha anche progettato un meccanismo interno di relazione e revisione per garantire che i lodi arbitrali stranieri siano trattati in modo ragionevole dai tribunali cinesi locali. Sebbene detto meccanismo sia leggermente diverso dall'approvazione ex ante, le loro finalità sono sostanzialmente le stesse.

2. Deposito ex post dell'SPC

Per ogni caso di riconoscimento ed esecuzione di sentenze straniere, sia esso esaminato secondo trattati internazionali e bilaterali o basato sulla reciprocità, il tribunale locale, dopo aver pronunciato la sentenza di riconoscimento o di non riconoscimento, riferisce al CPS per il deposito.

Per i casi esaminati sulla base di trattati internazionali e bilaterali, i tribunali locali non sono soggetti al meccanismo di approvazione ex ante dell'SPC, ma devono comunque riferire all'SPC per il deposito successivo. Ciò significa che l'SPC spera di avere una conoscenza tempestiva della gestione di tali casi da parte dei tribunali locali.

Perché è necessario il deposito ex post? Crediamo che:

Da una prospettiva macro, l'SPC spera di avere una conoscenza completa del riconoscimento e dell'esecuzione delle sentenze straniere in Cina, in modo da facilitarsi ad adeguare la politica generale della Cina in questo campo.

Da una prospettiva micro, l'SPC spera anche di comprendere i problemi incontrati e le soluzioni adottate dai tribunali locali in ciascun caso. Se l'SPC ritiene che le pratiche dei tribunali locali siano inadeguate, può, attraverso meccanismi pertinenti, far adottare ai tribunali locali pratiche più ragionevoli su queste questioni in futuro.

 

 

Foto di James Colemann on Unsplash

 

Collaboratori: Guodong Du , Meng Yu 余 萌

Salva come PDF

Ti potrebbe piacere anche

Decodificare il punto di svolta: uno sguardo più attento al riconoscimento della bancarotta giapponese da parte della Cina

Questo articolo di follow-up si concentra sull'esame dettagliato del caso Shanghai International Corporation da parte della Corte cinese nel 2023, evidenziando l'importanza della reciprocità nelle procedure fallimentari transfrontaliere e sottolineando l'approccio in evoluzione della Cina al riconoscimento delle sentenze straniere (vedi In re Shanghai International Corporation (2021 ) Hu 03 Xie Wai Ren No.1).

Così hanno parlato i giudici cinesi sul riconoscimento e l'esecuzione delle sentenze straniere: approfondimenti dei giudici della Corte suprema cinese sull'emendamento del 2023 alla legge sulla procedura civile (4)

La legge sulla procedura civile del 2023 introduce norme sistematiche per migliorare il riconoscimento e l’esecuzione delle sentenze straniere, promuovendo la trasparenza, la standardizzazione e la giustizia procedurale, adottando al contempo un approccio ibrido per determinare la giurisdizione indiretta e introducendo una procedura di riesame come rimedio legale.

La Corte cinese di Wenzhou riconosce la sentenza monetaria di Singapore

Nel 2022, un tribunale cinese locale a Wenzhou, nella provincia di Zhejiang, ha deciso di riconoscere e dare esecuzione a una sentenza pecuniaria emessa dai tribunali statali di Singapore, come evidenziato in uno dei casi tipici relativi alla Belt and Road Initiative (BRI) recentemente pubblicato dal governo cinese Corte Suprema del Popolo (Shuang Lin Construction Pte. Ltd. v. Pan (2022) Zhe 03 Xie Wai Ren No.4).

Hong Kong e la Cina continentale: nuovo capitolo per il riconoscimento e l’esecuzione reciproci delle sentenze civili

A seguito dell'attuazione dell'accordo sul riconoscimento reciproco e sull'esecuzione delle sentenze in materia civile e commerciale da parte dei tribunali della Cina continentale e della regione amministrativa speciale di Hong Kong, le sentenze emesse dai tribunali della Cina continentale possono essere eseguite a Hong Kong dopo essere state registrate da Tribunali di Hong Kong.

Crocevia legale: la Corte canadese nega la sentenza sommaria per il riconoscimento della sentenza cinese di fronte a procedimenti paralleli

Nel 2022, la Corte Superiore di Giustizia dell'Ontario del Canada ha rifiutato di emettere una sentenza sommaria per eseguire una sentenza pecuniaria cinese nel contesto di due procedimenti paralleli in Canada, indicando che i due procedimenti avrebbero dovuto procedere insieme in quanto vi era una sovrapposizione fattuale e giuridica, e giudicabili le questioni riguardavano la difesa della giustizia naturale e dell’ordine pubblico (Qingdao Top Steel Industrial Co. Ltd. v. Fasteners & Fittings Inc. 2022 ONSC 279).

Dichiarazioni di transazione civile cinese: applicabili a Singapore?

Nel 2016, l'Alta Corte di Singapore ha rifiutato di concedere una sentenza sommaria per eseguire una dichiarazione di transazione civile cinese, citando l'incertezza sulla natura di tali dichiarazioni di transazione, note anche come "sentenze di mediazione (civile)" (Shi Wen Yue v Shi Minjiu & Anor [ 2016] SGHC 137).

Quali sono le novità per le norme cinesi sulla giurisdizione civile internazionale? (B) - Guida tascabile al diritto di procedura civile cinese del 2023 (3)

Il quinto emendamento (2023) al diritto di procedura civile della RPC ha aperto un nuovo capitolo sulle norme sulla giurisdizione civile internazionale in Cina, coprendo quattro tipi di basi giurisdizionali, procedimenti paralleli, lis alibi pendens e forum non conveniens. Questo post si concentra su come i conflitti di giurisdizione vengono risolti attraverso meccanismi come la lis alibi pendens e il forum non conveniens.