China Justice Observer China

?

IngleseAraboCinese (semplificato)OlandeseFranceseTedescoHindiItalianoGiapponeseKoreanPortogheseRussianSpagnoloSwedishebraicoIndonesianvietnamitaThaiturcoMalay

Guida 2022 per far rispettare le sentenze italiane in Cina-CTD 101 Series

Mer, 08 giu 2022
Collaboratori: Meng Yu 余 萌
Editor: CJ Observer

Posso citare in giudizio le società cinesi in Italia e poi far valere una sentenza italiana in Cina?

Questa settimana è stato pubblicato per la prima volta in CJO GLOBALE, che si impegna a fornire servizi di consulenza nella gestione del rischio commerciale transfrontaliero e nel recupero crediti relativi alla Cina.Di seguito spiegheremo come funziona il recupero crediti in Cina.

Molto probabilmente, non vorrai andare così lontano da fare causa a un'azienda cinese. Potresti semplicemente voler portare il tuo caso in tribunale a portata di mano perché hai più familiarità con il tuo stato di origine.

Tuttavia, sei anche consapevole del fatto che la maggior parte, se non tutte, le attività dell'azienda cinese si trovano in Cina. Di conseguenza, anche se hai vinto la causa in patria, devi comunque far eseguire il tuo giudizio in Cina.

Secondo la legge cinese, non puoi eseguire una sentenza in Cina di tua iniziativa o tramite un'altra agenzia. Dovrai nominare un avvocato cinese che ti assista nella richiesta ai tribunali cinesi per il riconoscimento della tua sentenza, e poi ai tribunali cinesi per far rispettare la tua sentenza.

Si tratta del riconoscimento e dell'esecuzione delle sentenze straniere in Cina.

La Cina ha adottato un atteggiamento più amichevole nei confronti dell'esecuzione delle sentenze straniere in Cina dal 2015. Una serie di politiche giudiziarie come due documenti giudiziari relativi alla BRI e iniziative giudiziarie come la dichiarazione di Nanning, hanno dimostrato che i tribunali cinesi sono più aperti e più disponibili riconoscere e far rispettare le sentenze straniere che mai.

Su questa base, la Corte suprema del popolo cinese (SPC) ha iniziato ad applicare nuove regole nel 2022, che garantiscono pratiche e procedure trasparenti ed eque, migliorando così la prevedibilità per i creditori.

Pertanto, puoi sentirti più sicuro di prendere in considerazione la possibilità di far rispettare i tuoi giudizi in Cina dopo il 2022.

1. Le sentenze italiane possono essere riconosciute ed eseguite in Cina?

Sì.

Le sentenze italiane possono essere riconosciute ed eseguite in Cina.

In conformità con la legge di procedura civile cinese, le sentenze straniere possono essere riconosciute ed eseguite in Cina, se il caso cade in una delle seguenti circostanze:

io. Il paese in cui è emessa la sentenza e la Cina ha concluso o ha aderito a trattati internazionali pertinenti, o

ii. Il Paese in cui viene emessa la sentenza e la Cina hanno instaurato un rapporto di reciprocità.

L'Italia rientra nella "circostanza i" perché:

(1) Il 20 maggio 1991 la Cina e l'Italia hanno firmato il Trattato tra la Repubblica popolare cinese e la Repubblica italiana sull'assistenza giudiziaria in materia civile (中华人民共和国和意大利共和国关于民事司法协助的条约), che copre le questioni relative alla il riconoscimento e l'esecuzione delle sentenze, è entrato in vigore il 1° gennaio 1995.

(2) Ai sensi dell'articolo 6 del Trattato, l'ambito dell'assistenza giudiziaria tra Cina e Italia comprende “il riconoscimento e l'esecuzione delle sentenze dei tribunali e dei lodi arbitrali”.

2. La Cina e l'Italia hanno effettivamente riconosciuto e fatto rispettare le reciproche sentenze?

Sì.

La Cina ha riconosciuto ed eseguito le sentenze italiane.

Resta da vedere il riconoscimento da parte dell'Italia delle sentenze cinesi.

Di seguito l'elenco dei casi riguardanti il ​​riconoscimento e l'esecuzione delle sentenze tra Cina e Italia.

 

3. Quali sentenze italiane possono essere riconosciute ed eseguite in Cina?

Ai sensi dell'articolo 20 del Trattato, le sentenze civili italiane, la parte relativa al risarcimento civile e alla restituzione dei beni nelle sentenze penali, e le dichiarazioni di transazione giudiziaria possono essere riconosciute ed eseguite in Cina.

Inoltre, secondo le nuove regole attuate dalla Corte suprema del popolo cinese nel 2022:

(1) Le sentenze di fallimento possono essere riconosciute ed eseguite in Cina.

(2) Le pertinenti sentenze di casi di proprietà intellettuale, casi di concorrenza sleale e casi di antimonopolio non possono essere riconosciuti e applicati in Cina a causa degli attributi geografici e della loro particolarità.

4. Se i tribunali cinesi possono riconoscere ed eseguire le mie sentenze, in che modo il tribunale cinese riesaminerà la sentenza in questione?

I tribunali cinesi di solito non conducono una revisione sostanziale delle sentenze straniere. In altre parole, i tribunali cinesi non esaminerebbero se le sentenze straniere commettano errori nell'accertamento dei fatti e nell'applicazione della legge.

(1) Rifiuto del riconoscimento e dell'esecuzione

I tribunali cinesi rifiuteranno di riconoscere la sentenza straniera del ricorrente nelle seguenti circostanze, in particolare come segue:

io. Ai sensi del Trattato, il giudice che ha emesso la sentenza non ha giurisdizione sulla causa;

In particolare, ai sensi dell'articolo 22 del Trattato, il foro italiano sarà ritenuto competente se:

  • a) L'imputato, al momento del deposito della causa, ha il domicilio o la residenza in Italia;
  • b) Quando il convenuto è citato in giudizio per controversie derivanti dalla sua attività commerciale, ha un ufficio di rappresentanza in Italia;
  • c) Il convenuto ha espressamente accettato la competenza del foro italiano;
  • d) Il convenuto si difende sulle questioni sostanziali della controversia e non solleva eccezioni di giurisdizione;
  • e) Nei casi contrattuali, il contratto è firmato in Italia, o è stato o dovrebbe essere eseguito in Italia, o l'oggetto della causa si trova in Italia;
  • f) Nei casi di contraffazione, l'atto o il risultato della contraffazione si verifica in Italia;
  • g) Nei casi di stato di identità, il soggetto collegato ha il domicilio o la residenza in Italia al momento della presentazione della causa;
  • h) Nei casi di responsabilità alimentare, il creditore ha il domicilio o la residenza in Italia al momento del deposito della causa;
  • i) In caso di successione, la residenza o il patrimonio principale del defunto al momento del decesso è in Italia;
  • j) L'oggetto della controversia è il diritto reale dell'immobile sito in Italia dove si pronuncia la sentenza.

ii. L'imputato non ha ricevuto un'adeguata notifica del procedimento giudiziario o ha avuto una ragionevole possibilità di argomentare, oppure l'imputato incapace non ha ricevuto un'adeguata rappresentanza in conformità con la legge del luogo in cui è stata pronunciata la sentenza;

iii. Il giudizio è ottenuto con frode o corruzione;

iv. Il tribunale della Repubblica popolare cinese si è pronunciato sulla stessa controversia tra le stesse parti, o ha riconosciuto al riguardo il giudizio di un Paese terzo;

v. Il riconoscimento e l'esecuzione della sentenza in questione violeranno i principi fondamentali delle leggi della Repubblica popolare cinese o la sovranità, la sicurezza e gli interessi pubblici dello Stato.

vi. Laddove una sentenza straniera risarcisca i danni, il cui importo superi significativamente la perdita effettiva, il tribunale del popolo può rifiutarsi di riconoscere e far valere la franchigia.

vii. Il tribunale cinese sta esaminando una causa tra le stesse parti sullo stesso argomento e questa udienza inizia prima di avviare un'azione legale al tribunale che ha deciso di essere riconosciuto.

Se un tribunale cinese rifiuta di riconoscere una sentenza straniera sulla base di quanto sopra, emetterà una sentenza rifiutando di riconoscere ed eseguire la sentenza straniera. La sentenza così pronunciata non è impugnabile.

(2) Rigetto della domanda

Se la sentenza straniera temporaneamente non soddisfa i seguenti requisiti per il riconoscimento e l'esecuzione, il tribunale cinese emetterà una sentenza per respingere la domanda. Per esempio:

io. La Cina non ha stipulato pertinenti trattati internazionali o bilaterali con il paese in cui viene emessa la sentenza e non vi è alcuna relazione reciproca tra di loro;

ii. la sentenza straniera non è ancora entrata in vigore;

iii. i documenti di domanda presentati dal ricorrente non hanno ancora soddisfatto i requisiti dei tribunali cinesi.

Se le suddette circostanze non vengono riscontrate nella tua sentenza, i tribunali cinesi riconosceranno ed eseguiranno la sentenza.

5. Quando devo richiedere alla Cina il riconoscimento e l'esecuzione delle mie decisioni?

Se ti rivolgi ai tribunali cinesi per il riconoscimento di sentenze straniere o per il riconoscimento e l'esecuzione allo stesso tempo, dovresti presentare domanda ai tribunali cinesi entro due anni.

L'inizio del biennio può essere suddiviso nelle seguenti tre situazioni:

(1) Laddove il tuo giudizio preveda il periodo di adempimento del debito, esso sarà computato dall'ultimo giorno di tale periodo;

(2) Laddove il vostro giudizio preveda l'adempimento del debito per fasi, esso sarà computato dall'ultimo giorno di ciascun periodo di esecuzione come stipulato;

(3) Laddove la tua sentenza non preveda un periodo di esecuzione, questo sarà computato dalla data in cui la sentenza prende effetto.

Se ti rivolgi a un tribunale cinese solo per il riconoscimento della tua sentenza, il tribunale cinese emetterà una sentenza che riconoscerà questa sentenza. Successivamente, se si desidera rivolgersi a un tribunale cinese per l'esecuzione di questa sentenza, è necessario rivolgersi al tribunale cinese entro due anni. Il periodo di due anni decorre dalla data di efficacia della sentenza della Corte cinese sul riconoscimento di tale sentenza.

6. A quale tribunale cinese dovrei rivolgermi per il riconoscimento e l'esecuzione della mia sentenza?

È possibile rivolgersi a un tribunale intermedio cinese del luogo in cui si trova il convenuto o in cui si trova la proprietà oggetto di esecuzione per il riconoscimento e l'esecuzione.

7. Per richiedere ai tribunali cinesi il riconoscimento e l'esecuzione della mia sentenza, devo pagare le spese di giudizio?

Sì.

Per il riconoscimento o l'esecuzione di sentenze straniere in Cina, la durata media dei procedimenti è di 584 giorni, le spese processuali non superano l'1.35% dell'importo della controversia o 500 CNY e le spese legali sono, in media, il 7.6% di l'importo controverso.

I co-fondatori di CJO GLOBAL, il Sig. Guodong Du e la Sig.ra Meng Yu analizzato il tempo e il costo del riconoscimento e dell'esecuzione delle sentenze straniere in Cina sulla base dei casi raccolti.

Quando si vince la causa, le spese di giudizio sono a carico del convenuto.

8. Posso chiedere provvedimenti provvisori nei confronti del resistente?

Sì.

Le misure provvisorie sono comunemente denominate "misure conservative" in Cina.

In termini di riconoscimento ed esecuzione delle sentenze, i provvedimenti conservativi si riferiscono a determinati provvedimenti adottati dal giudice nei confronti del resistente, su istanza del ricorrente, nei casi in cui potrebbe essere difficile dare esecuzione alla futura sentenza per motivi imputabili al resistente.

Le misure di conservazione sono fondamentali nei casi di esecuzione della sentenza.

In Cina, non è raro che il debitore del giudizio eluda il suo debito del giudizio. Molti debitori del giudizio trasferiranno, nasconderanno, venderanno o danneggeranno rapidamente i loro beni una volta scoperto che potrebbero perdere la causa o essere soggetti all'esecuzione di proprietà. Ciò riduce notevolmente il tasso di rimborso dopo che il creditore del giudizio ha vinto la causa.

Pertanto, nel contenzioso civile cinese, molti attori ricorrono immediatamente al tribunale per misure cautelari dopo (o anche prima) di aver intentato un'azione, e così è quando si applicano al tribunale per l'esecuzione della sentenza, con l'obiettivo di controllare la proprietà del debitore del giudizio il prima possibile.

9. Quando faccio domanda ai tribunali cinesi per il riconoscimento e l'esecuzione della mia sentenza, che materiale devo presentare?

È necessario inviare i seguenti materiali:

(1) Il modulo di domanda;

(2) il certificato di identità del richiedente o il certificato di registrazione dell'impresa (se il richiedente è una persona giuridica, deve essere fornito anche il certificato di identità del rappresentante autorizzato o del responsabile del richiedente);

(3) La procura (che autorizza gli avvocati ad agire come agenti ad litem);

(4) La sentenza originale e una sua copia autenticata;

(5) Documenti comprovanti che la sentenza è diventata legalmente efficace, salvo diversa indicazione nella sentenza;

(6) Documenti comprovanti che la parte inadempiente è stata debitamente convocata in caso di sentenza in contumacia, salvo diversa indicazione nella sentenza; e

(7) Documenti comprovanti che una persona incapace è stata debitamente rappresentata, salvo diversa indicazione nella sentenza.

Se i suddetti materiali non sono in cinese, è necessario fornire anche la traduzione cinese di questi materiali. Sulla versione cinese deve essere apposto il sigillo ufficiale dell'agenzia di traduzione. In Cina, alcuni tribunali accettano solo traduzioni in cinese fornite da agenzie elencate nei loro elenchi di agenzie di traduzione, mentre altri no.

I documenti al di fuori della Cina devono essere autenticati da notai locali nel paese in cui si trovano tali documenti e certificati dai consolati cinesi locali o dalle ambasciate cinesi.

10. Cosa deve essere incluso nel modulo di domanda?

Nel modulo di domanda, è necessario fornire una breve descrizione dell'argomento per cui si richiede. Inoltre, puoi anche discutere i punti principali che interessano i tribunali cinesi durante l'esame del riconoscimento e dell'esecuzione delle sentenze straniere. In generale, il contenuto del modulo di domanda può includere:

(1) Una breve dichiarazione della sentenza, compreso il nome del tribunale straniero, il numero della causa, la data di inizio del procedimento e la data della sentenza;

(2) Questioni da far rispettare dai tribunali cinesi;

(3) Le prestazioni del convenuto e la relativa esecuzione al di fuori della Cina;

(4) La proprietà specifica del convenuto deve essere eseguita dai tribunali cinesi (che può facilitare i tribunali cinesi per identificare la proprietà del convenuto disponibile per l'esecuzione);

(5) Dimostrare che il tuo Paese e la Cina hanno concluso trattati internazionali sul riconoscimento e l'esecuzione delle sentenze straniere, o hanno instaurato un rapporto di reciprocità;

(6) Dimostrare che la sentenza in questione rientra nel tipo di sentenze straniere riconoscibili ed esecutive dai tribunali cinesi;

(7) Dimostrare che il tribunale che ha emesso la sentenza ha giurisdizione sul caso e che i tribunali cinesi non hanno giurisdizione obbligatoria sul caso ai sensi del diritto cinese;

(8) Dimostrare che il tribunale originario ha ragionevolmente convocato il convenuto;

(9) Dimostrare che la sentenza o la sentenza originale è definitiva, compreso il suo ragionevole servizio al convenuto.

 

* * *

Hai bisogno di supporto nel commercio transfrontaliero e nel recupero crediti?

Il team di CJO Global può fornirti servizi di gestione del rischio commerciale transfrontaliero e di recupero crediti legati alla Cina, tra cui: 
(1) Risoluzione delle controversie commerciali
(2) Recupero crediti
(3) Raccolta di giudizi e premi
(4) Anticontraffazione e protezione IP
(5) Verifica Aziendale e Due Diligence
(6) Redazione e revisione del contratto commerciale

Se hai bisogno dei nostri servizi, o se desideri condividere la tua storia, puoi contattare la nostra Client Manager Susan Li (susan.li@yuanddu.com).

Se vuoi saperne di più su CJO Global, fai clic su qui.

Se vuoi saperne di più sui servizi CJO Global, fai clic su qui.

Se desideri leggere altri post di CJO Global, fai clic su qui.

 

Foto di Mathew Schwartz on Unsplash

Collaboratori: Meng Yu 余 萌

Salva come PDF

Ti potrebbe piacere anche